“Una vita da social” fa tappa ad Agrigento

Nella mattinata di giovedì 23 aprile 2015 farà tappa ad Agrigento la campagna itinerante, su tutto il territorio nazionale, giunta quest’anno alla seconda edizione, di educazione alla legalità finalizzata alla sensibilizzazione e prevenzione sui rischi e pericoli connessi all’utilizzo della rete internet.

Il progetto dal titolo ”Una vita da social“ è curato dalla Polizia di Stato, in collaborazione con il MIUR e con il patrocinio dell’Autorità Garante per l’Infanzia e per l’Adolescenza.
L’iniziativa si avvale, inoltre, del contributo di alcune delle più importanti società che, a vario titolo, operano sul web quali Facebook, Fastweb, Google, H3G, Libero.it, Microsoft, Telecom Italia, Norton by Symantec, Skuola.net, Vodafone, Virgilio.it, Wind e Italionline, tutte con la Polizia di Stato per un solo grande obiettivo: rendere la rete sempre più sicura!

Nella piazza adiacente la Questura di Agrigento stazionerà un truck, messo a disposizione dai partner del progetto, allestito con un’aula didattica munita di tecnologie di ultima generazione, in cui gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni del Compartimento di Palermo, accoglieranno i giovani studenti, principali consumatori della rete, a cui illustreranno con linguaggio semplice e diretto come navigare consapevolmente in internet, evitando le principali insidie del variegato mondo del web.

Con riferimento a tale iniziativa, la Polizia di Stato, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale – Ambito Provinciale di Agrigento ha invitato tre gruppi di studenti, (ogni gruppo formato da circa 50 ragazzi), di età compresa tra i 13 ed i 17 anni, ai quali verranno illustrate le predette tematiche.

Gli studenti che parteciperanno all’iniziativa appartengono all’Istituto Comprensivo “Agrigento Centro” – scuola media “Agrigento centro”, al Liceo Classico Statale “Empedocle” ed al Liceo Scientifico e Linguistico Statale “Leonardo”
Ad ogni gruppo sarà dedicato un incontro della durata di circa un’ora, con inizio alle ore 10.00 e gli spostamenti dei ragazzi dai rispettivi istituti scolastici al truck verranno assicurati da un pullman della Polizia di Stato.