Home Dai Comuni Calamonaci “Adda passà ‘a nuttata” chiude la rassegna teatrale di Calamonaci

“Adda passà ‘a nuttata” chiude la rassegna teatrale di Calamonaci

428 views
0

Sabato 21 marzo alle ore 21:00, al Teatro Aldo Nicolaj di Calamonaci, ultimo appuntamento con la Rassegna Teatrale “Premio Giovanni Raffiti” con una commedia che lascia spazio alla speranza. A chiudere la stagione teatrale sarà l’Associazione Teatrale CalamonacinScena, con “Adda passà ‘a nuttata”, tratta dal capolavoro di Eduardo de Filippo “Napoli Milionaria”. La “giovane” compagnia in vita veramente da poco, ha da subito dimostrato, con il lavoro precedente dal titolo “U Sapiti com’è” di meritarsi un bel posto nel teatro amatoriale provinciale, e perché no, anche regionale. La precedente produzione ha di fatto toccato le 20 repliche, e per una compagnia formata da poco più di un anno, è un gran bel traguardo, se questo poi è frutto di un lavoro ben riuscito, be ancora meglio. Ancora una volta si è scelto come già detto un classico del teatro Italiano anche se leggermente riadattato per l’occasione.

Quest’opera tratta dal capolavoro di Eduardo De Filippo è, purtroppo, una delle commedie, pur se scritta nel 1945, più attuale per tematiche e contenuti. Ancora oggi gli orrori della guerra e le tragiche conseguenze del suo “passaggio”, come i drammi, le angosce, i dolori, le privazioni, che patiscono i personaggi di questa stupenda commedia, sono vissuti in varie parti del mondo. La guerra, purtroppo, non ha né patria né età. Il timore è quello delle grandi prove, l’entusiasmo quello delle grandi sfide. Perché “Napoli Milionaria” è sì una commedia, ma è anche, e soprattutto, lo specchio di una società, di uno spaccato umano, di una storia senza tempo e con esso, una denuncia, un grido, una speranza.

Questi gli interpreti di “Adda passà ‘a nuttata” dell’Associazione Teatrale CalamonacinScena, che calcheranno il palco del Teatro Aldo Nicolaj di Calamonaci: Enzo Raffiti (Gennaro Jovine), Rossana Lauro (Amalia), Anna Dimora (Maria Rosaria), Tommaso Puesi (Amedeo), Paolo Caruana (Enrico “Settibddrizzi”), Calogero Riggi (Peppi “u criccu”), Giuseppe Cipolla (ragioniere Riccardo Spasiano), Giuseppe Lauro (“U mezzu parrinu”), Giuseppe Criscenti ( brigadiere Ciappa), Francesca Gallo (Adelaide Schiano), Marilena Pipia (Assunta), Enza Rizzo (Donna Pippineddra), Maria Teresa Guarisco (Teresa), Florinda Baiamonte ( Margherita), Filippo Cardillo (il dottore).
La regia è di Stefano Palminteri.
Per informazioni e prevendita biglietti, telefonare ai numeri: 389 2081164 – 338 1957410