Sindaco e giunta rinunciano allo stipendio. In arrivo sgravi Imu per migliaia di famiglie

Il Sindaco di Agrigento Marco Zambuto e l’intera Giunta comunale si tagliano del tutto le indennità per alleggerire la pressione fiscale a favore delle famiglie meno abbienti.

La delibera n.87, approvata dalla Giunta, dispone l’immediato taglio di tutte le indennità per il periodo maggio-dicembre 2014, generando un risparmio complessivo di 169.600 euro.

Il tesoretto sarà investito su 2 interventi strategici a favore della casa.

Nello specifico, il Sindaco Zambuto ha individuato un bonus di 100 euro sull’IMU 2014 per i proprietari di prima casa di tutti gli immobili con rendita catastale fino a 400 euro.
Un alleggerimento della pressione fiscale che coinvolge le fasce meno abbienti, sgravando quindi i cittadini di parte dell’IMU.

Sulle seconde case, invece, il Comune procederà all’esenzione totale IMU 2014 se le stesse saranno concesse in comodato d’uso di abitazione ai figli.

I due provvedimenti riguardano migliaia di famiglie agrigentine e rappresentano un’importante boccata d’ossigeno per i proprietari di case, riducendo significativamente la pressione fiscale nell’obiettivo di far ripartire l’economia.

E’ la prima volta in assoluto che gli amministratori di Agrigento rinunciano del tutto alle indennità di funzione.

Il Sindaco Marco Zambuto, che ha avviato una importante e strutturale azione di risanamento dei conti del Comune portando in 7 anni la città fuori dalla fase di pre dissesto finanziario, aveva già disposto il 28 giugno 2012 una riduzione del 20% dei compensi di sindaco e giunta.

“Ci tagliamo lo stipendio per dare per primi l’esempio di come la politica della concretezza possa essere l’unica, vera soluzione ai problemi della gente – spiega il Sindaco Marco Zambuto -. Con questo provvedimento generiamo una immediata e significativa ricaduta economica nelle tasche dei nostri cittadini, guardando con attenzione alle fasce economicamente più disagiate.
Tagliamo da subito ogni nostra indennità ricavando circa 170mila euro di bonus da utilizzare immediatamente. Un provvedimento mai preso prima in città.
Lavoriamo gratis per la nostra comunità e ne siamo pienamente soddisfatti ed onorati. Agrigento merita concretezza, impegno, attenzione. Con questo gesto, piccolo ma significativo, proseguiamo sulla strada della buona politica”.