Cannatello incontra l’Amministrazione comunale

Domani, venerdì 20 dicembre alle ore 19,00 nel salone della Chiesa San Gregorio, in Via Cavaleri Magazzeni, il Comitato di Quartiere ha organizzato un incontro al quale ha invitato tutti i Consiglieri Comunali per denunciare l’inaccettabile comportamento dell’Amministrazione comunale che, chiedendo durante il 2013 il pagamento quasi contemporaneo dell’ICI relativa a tre annualità precedenti sui terreni ricadenti nelle aree C3 e C4 del P.R.G., ha causato grandi difficoltà economiche alle tantissime famiglie interessate, già fortemente provate dalla crisi economica e dal pagamento dell’IMU, della TARES ed altre tasse in scadenza tra dicembre e gennaio.
Nel 2013, infatti, il Comune di Agrigento, a gennaio ha notificato l’accertamento 2006; a giugno il 2007; in questo mese di dicembre è in arrivo il 2008; TRIPLICANDO così in un anno il peso tributario imposto su terreni di fatto, ad oggi, ancora inedificabili.
La situazione, considerato che in tantissimi casi gli importi richiesti ammontano a diverse migliaia di euro, è intollerabile e dimostra l’assoluta mancanza di sensibilità dell’Amministrazione comunale in un momento in cui, oltre a destare viva preoccupazione la tenuta del nostro tessuto sociale, sussistono tantissimi dubbi e perplessità sul PRG da parte di tutto il Consiglio Comunale.
L’incontro sarà anche occasione per parlare del canone di depurazione applicato sulle bollette idriche e della nuova tassa sui rifiuti, la TARES; altre due materie legate a servizi che vedono l’utente soggetto ad ingiuste ed insostenibili vessazioni.
Infatti,nonostante sia stato dimostrato a tutti i livelli che i pennelli a mare e l’impianto di depurazione di Villaggio Mosè non espletano alcuna funzione di depurazione delle acque reflue, Girgenti Acque continua a gravare illegittimamente il Canone di Depurazione sulle bollette idriche degli abitanti di Cannatello, San Leone e Villaggio Mosè.
In quanto alla TARES, dopo che per il 2013 sono già state pagate due rate relative alla nuova tassa sui rifiuti si è in attesa di pagare la terza rata il cui importo non è ancora noto.
Si hanno però notizie che non fanno stare tranquilli.
Infatti, rispetto all’anno scorso nel quale si era già avuto un consistente aumento della bolletta, quest’anno si prospetta un ulteriore aumento che dovrebbe essere pari al 30% circa.

Il Presidente del Consiglio Comunale e diversi Consiglieri hanno già assicurato la presenza all’incontro.