Sol Music 2013, venerdì a Favara 150 ragazzi in piazza per cantare la felicità

Un sorriso, l’abbraccio di un amico, un regalo inaspettato. Semplici e intensi attimi di felicità per i piccoli protagonisti di Sol Music 2013, lo spettacolo organizzato dall’associazione per la Mobilitazione Sociale onlus che si svolgerà venerdì 31 maggio alle ore 21 in piazza Cavour, a Favara. Dopo 4 mesi di incontri, prove e preparativi, 150 ragazzi di Favara, Agrigento, Palermo e Marineo s’incontreranno per cantare insieme, sullo stesso palco, un’emozione: la felicità.

La serata presentata da Miriam Di Rosa, sarà scandita da momenti di musica e intrattenimento, anche con la partecipazione dei comici Ivan Fiore e Giuseppe Bennica.

I ragazzi si faranno vedere e sentire in piazza Cavour già nelle ore pomeridiane con il flashmob della felicità in programma intorno alle 17.00, appuntamento carico di energia e adrenalina che darà ufficialmente inizio all’evento Sol Music 2013.

Lo spettacolo di venerdì rappresenta l’evento conclusivo di un laboratorio di canto che nel corso dei mesi non si è posto l’obiettivo di insegnare ai ragazzi a cantare, ma di essere per loro un punto di riferimento, uno spazio in cui incontrarsi per stare insieme, ballare, divertirsi e usare la musica per riflettere insieme su alcuni temi come la diversità, l’amicizia, la solidarietà. Il tema di quest’anno è stato la felicità. Nel corso delle due ore di laboratorio, organizzate settimanalmente in ciascuna delle città coinvolte, i partecipanti hanno cantato insieme e facendo ricorso alle attività studiate dagli operatori sono riusciti a conoscersi e a condividere un percorso di parole, note ed emozioni che li ha portati fin qui. Quest’anno, il progetto Sol Music ha coinvolto oltre 200 ragazzi di età compresa tra 8 e 14 anni. A Favara saranno presenti in 150 e tra loro ci sarà anche un gruppo di giovani di 17 e 18 anni che avevano partecipato alle passate edizioni del laboratorio e che adesso sono diventati dei “peer educator”, ovvero, educatori dei coetanei.

“Lo spirito di questa iniziativa che portiamo avanti da 4 anni – affermano gli organizzatori – è la voglia di stare insieme ai ragazzi, crescere, divertirci, scherzare e affrontare temi importanti come quello della felicità attraverso la musica. Lo spettacolo rappresenta il momento conclusivo di un laboratorio iniziato a febbraio”.

Lo spettacolo è stato finanziato grazie al 5 per mille dell’associazione per la Mobilitazione Sociale, con il bando 8xmille 2013 della Caritas Diocesana di Agrigento, al Programma Europeo Gioventù in Azione e alla Wordmage s.r.l.

Il progetto ha ricevuto il patrocinio dei comuni di Favara e Marineo ed è stato realizzato anche grazie all’impegno delle associazioni Avodic e Nicodemo di Favara e agli oratori della parrocchia San Ciro e Giorgio di Marineo e San Nicola di Agrigento.