Open Arms, gip conferma il “sequestro di persona”

“Sussiste il fumus del reato di sequestro di persona da parte dei pubblici ufficiali in corso di identificazione sulla base del fatto che il Tar aveva sospeso il divieto di ingresso in acque territoriali e i migranti sono, quindi, stati trattenuti indebitamente dal 14 agosto”.

Lo scrive il gip di Agrigento, Stefano Zammuto, nel provvedimento di convalida di sequestro della nave Open Arms.

Per il gip “è stato omesso il preciso obbligo di individuare un porto sicuro spettante all’Italia in quanto primo porto di approdo in base al trattato di Dublino”.