Venerdì, ad Agrigento, la cerimonia di conferimento del Premio Sikelè

il presidente Aics Giuseppe Petix

Venerdì prossimo, alle 17;30, allo Spazio Temenos, in via Pirandello ad Agrigento, si terrà la cerimonia di conferimento del Premio Sikelé 2018.

Si tratta di una qualificata occasione di encomio, stima e gratitudine espresse dalla Città dei Templi e dalla la provincia a personalità e istituzioni del territorio, riuscite ad attestarsi ai più alti livelli nei diversi settori dell’impegno culturale, civile, sportivo e imprenditoriale.

Il Premio Sikelé quest’anno si avvale del patrocinio della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Il simbolo del Premio, che verrà consegnato a ognuno degli illustri premiati, è la splendida riproduzione in terracotta di un busto femminile d’epoca greca, a raffigurare idealmente la mitologica Sikelè, dalla quale prese il nome la nostra Sicilia, terra di storia e di arte, di pensiero e di genio, di lotte e di conquiste sociali, di traguardi atletici e d’invincibile vigore produttivo.

A ricevere il prezioso trofeo saranno:

il gruppo Patti Singer per la musica; lo Spazio Temenos per l’imprenditoria; Giuseppe Parello per la valorizzazione del territorio; i Piccoli del Val D’Akragas per la salvaguardia della tradizioni folkloristiche;  Lorenzo Ambrosin (Fortitudo) per lo sport; Franco ed Emilia Cappello per il ballo; Christian Vassallo per le politiche internazionali; Stefano Milioto per la valorizzazione dell’opera pirandelliana; Pierluigi Scalia per la medicina,  Lanfranco Rizzo (direttore dell’hotel dei Pini) per l’imprenditoria turistica.

“La consegna del premio – afferma Giuseppe Petix, presidente provinciale dell’Aics – costituisce un momento di attestazione di stima e gratitudine a tutte le personalità che si sono distinte per la nostra terra e, allo stesso tempo, vuole essere uno sprono per tutti a impegnarsi per la valorizzazione della nostra Sicilia”.