Via libera per gli acquisti online nell’Unione Europea: deciso l’abbattimento del blocco geografico

Da qualche giorno a questa parte è stato abbattuto il blocco geografico per fare acquisti all’interno dell’Unione Europea. Cosa significa? Che è ora possibile fare acquisti su qualsiasi sito operante all’interno dell’UE senza i limiti geografici prima esistenti.

Il tutto è stato possibile grazie all’attuazione della direttiva 2018/302 che, dal 3 dicembre 2018, è entrata effettivamente in vigore. La notizia arriva dopo la tanto attesa cancellazione dei sovrapprezzi del roaming sul territorio dell’Unione Europea, che ha fatto da apripista per nuove iniziative e cancellazioni dei blocchi geografici.

Questa volta, come detto, tocca al blocco geografico per gli acquisti online. Non si dovrà più pagare nessun sovrapprezzo quando si acquista su un sito estero. Pertanto, i gestori dei vari e-commerce dovranno trattare anche gli acquirenti cittadini dell’UE proprio come quelli che acquistano sul loro territorio nazionale. Stesse condizioni di pagamento, quindi, e nessun blocco per residenti in paesi differenti da quello del gestore del sito sul quale si fanno acquisti e per pagamenti che vengono effettuati con metodi di pagamento esteri.

Una vera e propria svolta per il settore dello shopping online che, mai come in questo periodo, si dimostra sempre più in crescita. Proprio per questo motivo si è deciso di abbattere quelli che sono i precedenti vincoli per gli acquisti all’estero, sempre entro i limiti dell’Unione Europea.

Cosa cambia da questo momento in poi? I primi cambiamenti devono essere effettuati da coloro i quali hanno diverse versioni del sito in base al paese. Questo non è più legale e, pertanto, i gestori dei siti in questione dovranno provvedere a reindirizzare i naviganti alla versione nazionale del proprio e-commerce. Ciò permette a tutti di accedere, ad esempio, alle medesime promozioni che sono presenti sullo store e che, prima di questo momento, erano a favore solo ed esclusivamente della clientela nazionale.

Ma non solo, perché cambia anche la policy sulle spedizioni. Un venditore, infatti, non potrà più rifiutare ordini da residenti in altri  paesi UE diversi dal suo. Pertanto, per la consegna, si dovrà trovare un accordo con l’acquirente.

Una misura di questo tipo era molto attesa perché, stando ai dati, sino a oggi il 63% degli shop online hanno applicato il blocco geografico sugli acquisti fuori dalla nazione di propria appartenenza. Questo significa che fare acquisti all’estero è sempre stato molto difficile: ma oggi non è più così! Del resto l’Europa nasce per essere senza barriere, anche dal punto di vista degli acquisti online.

Si pensa che, grazie a questa misura, ci saranno sempre più acquisti online all’interno dell’Unione Europea. Una corsa agli acquisti, quindi, che dovrebbe far crescere ancora di più il settore. Tuttavia, come sempre, prima di procedere con gli acquisti si consiglia di effettuare una comparazione tra siti e prodotti. In questo senso è sempre molto utile un aiuto allo shopping online.

Su siti come https://recensionisulweb.com/è possibile trovare delle comparazioni utili, ma anche tante notizie e recensioni sui vari prodotti. Perché è molto importante procedere con il consultare portali di questo tipo prima di effettuare degli acquisti? Perché è possibile avere un’idea chiara e imparziale dell’acquisto che si va a fare, evitando così problemi e prodotti non in linea con le proprie esigenze.

Grazie alla notizia della fine del blocco geografico e al consiglio di controllare sempre dei siti di recensioni e di comparazioni tra prodotti, l’affare giusto è sempre più dietro l’angolo, in tutti i settori. Basta poco per fare l’acquisto perfetto per le proprie esigenze risparmiando non pochi soldi!