Sorpresa ad un posto di blocco con dosi di “Eroina”, in manette una sorvegliata speciale

E’ incappata ad un posto di blocco dei Carabinieri della Compagnia di Canicattì, in pieno centro cittadino. E’ finita così in manette una 31 enne canicattinese.

Erano le tre di pomeriggio quando i militari dell’Arma le hanno imposto l’Alt. La donna, peraltro, non avrebbe neanche potuto mettersi alla guida dell’auto, in quanto sottoposta alla misura di prevenzione della “sorveglianza speciale di p.s.”.

Inoltre, sin da subito ha mostrato un evidente nervosismo, che è aumentato quando i Carabinieri le hanno chiesto di aprire il suo marsupio. Ed infatti, nel corso delle successive verifiche, sono subito saltate fuori sei dosi di“Eroina” del peso complessivo di circa 7 grammi ed oltre 100 euro in contanti, sequestrati poiché ritenuti frutto di illecita attività. La donna, in quel momento, non ha saputo fornire alcuna giustificazione in merito al possesso della droga.

Per la 31 enne sono dunque scattate le manette con l’accusa di “Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti” e “Violazione agli obblighi della sorveglianza speciale”, venendo successivamente ristretta agli arresti domiciliari, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.