Gran Premio FCI 2018 a colombaia unica: il successo dell’associazione “Ali del Gattopardo”

Primo posto assoluto in semifinale e primato regionale nella finale del Gran Premio FCI a colombaia unica che si è svolto lo scorso mese di settembre e la cui premiazione è avvenuta ieri a Modena.

E’ il bottino con cui i colombi viaggiatori dell’associazione colombofila agrigentina “Ali del Gattopardo” di Palma di Montechiaro, sono tornati a casa, dopo aver partecipato al Campionato Italiano a colombaia unica, con sede a Scandiano, in provincia di Reggio Emilia.

Due i team che hanno partecipato alla competizione nazionale 2018, “Top Valle dei Templi” e “Ali del Gattopardo”. Lo scorso 21 settembre, si è svolta la semifinale, che ha visto gli esemplari del team “Top Valle dei Templi” sbaragliare la concorrenza di ben 402 colombi partiti da Porto San Giorgio, conquistando il primo posto assoluto dopo un volo di 300 km. Sedicesima e diciassettesima posizione, invece, rispettivamente per gli atleti alati dei team “Top Valle dei Templi” e “Ali del Gattopardo”, su 381 esemplari partiti da Marina di Lesina, nella finale disputata il successivo 30 settembre: qui, i due colombi dell’associazione agrigentina, impegnati in un percorso aereo di 485 km, hanno conquistato un posto in classifica più alto rispetto alle posizioni raggiunte da quelli degli altri team siciliani.  “Ottimi risultati – spiegano i membri del team Top Valle dei Templi – frutto innanzitutto della capacità di selezione dei migliori colombi, meritevoli di un posto in colombaia come riproduttori di futuri campioni”. L’attività colombofila ad Agrigento sta crescendo; numerosi gli appassionati, provenienti da tutta la provincia, tesserati all’associazione “Ali del Gattopardo”, regolarmente iscritta alla Federazione Italiana. “Il successo raggiunto – proseguono – serve da stimolo a noi allevatori nella preparazione di questi piccoli ma grandi atleti”.

Una preparazione costante nell’arco dell’intero anno, quella del colombo viaggiatore, il cui impiego amatoriale-sportivo ha avuto origine in Belgio nel 1800 per poi diffondersi in tutti i continenti (fino all’ultimo conflitto mondiale venivano utilizzati per il trasporto dei messaggi di guerra, tanto da essere ancora considerata specie protetta dalla caccia).

Periodi di addestramento con lanci sempre più lunghi, corretta alimentazione, vaccinazioni e tanta passione, sono, quindi, gli ingredienti per allevare colombi viaggiatori da competizione. Al momento delle gare (di velocità o grande fondo; a colombaia unica o mista) viene applicato sulla loro zampa un anello magnetico di riconoscimento, corrispondente al numero di matricola posto alla nascita e così immodificabile. Portati alla località di lancio, vengono liberati all’alba per intraprendere il viaggio di ritorno in colombaia. Qui, viene rilevata l’ora di arrivo con un apposito orologio.

L’associazione “Ali del Gattopardo” ha partecipato pure alla competizione internazionale disputata nel 2017, con il lancio di propri colombi viaggiatori avvenuto da Tirana, registrando il successo di un esemplare, classificatosi infatti al primo posto, con un volo di ben 690 km.

Chi dovesse essere interessato a saperne di più dell’attività colombofila ad Agrigento può contattare l’associazione al seguente indirizzo di posta elettronica alidelgattopardo@libero.it  e/o consultare la pagina facebook Ali del Gattopardo.