Falso in bilancio, Firetto interrogato in Procura

Il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, è stato sentito per oltre due ore dai pm della Procura che indagano sui bilanci del Comune di Porto Empedocle, da lui amministrato per due mandati, che sarebbero stati falsificati per non incappare nelle sanzioni previste per gli enti che non rispettano il Patto di stabilità.

Firetto e’ arrivato in Procura attorno alle 16,45, un quarto d’ora prima dell’orario fissato per il suo interrogatorio davanti ai pm Simona Faga e Chiara Bisso che gli contestano tre ipotesi di falso relative alla stesura dei bilanci 2012, 2013 e 2014.

Firetto si e’ presentato insieme al suo difensore, l’avvocato Angelo Farruggia, e ha risposto alle domande dei pm dando la sua versione e tentando di giustificare le contestazioni che gli vengono mosse.

“Ha risposto serenamente ai chiarimenti chiesti dai magistrati – ha commentato Farruggia – e confidiamo in un esito positivo del procedimento”.

Il verbale di interrogatorio, al quale ha partecipato anche il tenente colonnello della Guardia di Finanza, Fabio Sava, e’ stato secretato.