“Moonlight” apre la rassegna cinematografica di Ciak Donna e Auser

Giunge alla sua X^ Edizione la rassegna cinematografica che puntualmente viene organizzata dall’Associazione Culturale “Ciak Donna” di Agrigento nel periodo estivo con interessanti e raffinate proiezioni su temi di preminente interesse sociale. Quest’anno l’evento vanta, altresì, l’organizzazione congiunta con l’Associazione Auser provinciale e pone l’attenzione sul tema del disagio giovanile per evidenziare il complesso mondo adolescenziale dotato di un insieme di problemi che portano di frequente ad un enorme e a volte drammatico bisogno di ascolto, di trovare figure adulte significative a cui rivolgersi.

Disattendere questo bisogno può condurre, nei casi più gravi, a disagi di tipo patologico (suicidio, tossicodipendenza, alcolismo, disturbi alimentari, bullismo, violenza tra minori); nei casi meno gravi impedisce comunque la piena consapevolezza delle proprie potenzialità in ambito familiare, scolastico e professionale, creando le premesse per la comparsa di situazioni di disagio. Un tema di grande attualità al giorno d’oggi poiché molti giovani faticano a sviluppare un progetto di vita, vivono schiacciati sul presente passando da un’esperienza frammentaria all’altra, senza riuscire a costruire un senso comune per la loro esistenza. In più, nella società moderna i giovani sono sempre di più oggetto e soggetti di un eccesso di consumo e destinatari di una quantità di messaggi davvero preoccupante. 
Le proiezioni, con inizio alle ore 21.00, avranno luogo presso il Dioscuri Palace Hotel di San Leone dall’11 al 25 settembre secondo il seguente calendario:

11 settembre : “Moonlight” di Barry Jenkins
18 settembre : “Mustang” di Deniz Gamze Erguven
25 settembre: “Lion” di Garth Davis

La rassegna aprirà i battenti con i saluti della Prof.ssa Angela Megna, Presidente dell’Associazione Ciak Donna, e con la proiezione di “Moonlight”, un film del 2016 scritto e diretto da Barry Jenkins, basato sull’opera teatrale “In Moonlight Black Boys Look Blue” di Tarell Alvin McCraney. Diviso in tre capitoli, che portano per titoli i differenti nomi del protagonista, Moonlight è un ritratto allo stesso tempo sociologico e introspettivo della vita di un ragazzino gay nel cuore della comunità nera machista e criminale della Florida. Il film si è aggiudicato numerosi riconoscimenti, tra cui il Golden Globe per il miglior film drammatico e tre premi Oscar, per il miglior attore non protagonista, per la migliore sceneggiatura non originale e per il miglior film: è il primo film a tematica LGBT ad ottenere questo riconoscimento, nonché il primo con un cast totalmente composto da afroamericani. È considerato dalla critica cinematografica uno dei film migliori della storia.
L’ingresso alle proiezioni è gratuito.