Tutto pronto per #favaracardioprotetta

E’ tutto pronto per #favaracardioprotetta. Il defibrillataore acquistato grazie all’iniziativa “Virtual 5.30” promossa dalle Associazioni Asd Favara Runners e Asd Fradici Runners è già arrivato e sarà consegnato alla città, nelle mani della sindaca Anna Alba, per l’allocazione in Piazza Cavour.

Grande soddisfazione non solo per le due Società sportive che hanno organizzato l’evento, ma per tutti gli oltre 400 cittadini favaresi che con la loro partecipazione  al “Virtual 5.30” hanno fatto si che questo sogno si sia potuto realizzare. Adesso sta alla città, che riceverà in dono l’importante strumento medico custodirlo e preservarlo. Come è infatti scritto nel cartello che indicata la presenza del defibrillatore, che sarà posto sul muro del Municipio di Piazza Cavour, accanto all’ufficio turistico: “NON DANNEGGIARE QUESTO STRUMENTO, PUO’ SALVARE UNA VITA”.

La manifestazione di consegna del defibrillatore è in programma domani, martedì 7 agosto alle ore 21, in piazza Cavour.  La cerimonia di consegna prevede una dimostrazione di intervento di primo soccorso e di resuscitazione cardio-polmonare da parte della Croce Rossa Italiana, delegazione di Agrigento presidente Angelo Vita; quindi il dono alla città nelle mani del sindaco e l’allocazione del defibrillatore nella teca, già sistemata, sul muro del Municipio. Subito dopo si darà vita, e siamo certi con la presenza di centinaia di partecipanti, alla passeggiata che ricalca il percorso di km 5,300 del “Virtual 5.30″.

Questo il percorso: Piazza Cavour, salita Madrice, piazza Vespri, via Vittorio Emanuele verso piazza Carmine, piazza della Vittoria e piazza Itria. Si sale poi sulla collina di San Francesco, dove ci sarà una breve sosta, il tempo della foto ricordo con il panorama di Favara e l’abbraccio con la città. Poi giù in discesa verso l’ex ponte della ferrovia “Ponte Tre Archi” per immettersi in corso Vittorio Veneto,  si gira per via Kennedy, via IV Novembre, via Roma. All’altezza de “I Dammusi”  si gira per  i Sette Cortili con la Farm, quindi salita per via Zanella, piazza San Vito e  giù da via Umberto, via Margherita, via Cesare Battisti per ritornare in piazza Cavour.

“Essendo un percorso “by night”  – ci dice Peppe Russello – chiediamo a tutti i partecipanti di munirsi di una piccola torcia a led che servirà, oltre per segnalare la nostra presenza, per una coreografica foto dall’alto”.