Giorgia Iacolino replica a Nuccia Palermo: “La commissione lavora su atti e proposte di competenza, no ad iniziative perditempo”

“Spiace notare come la consigliere Carmela Palermo non intenda rinunciare alla polemica strumentale come metodo della sua azione politica. E che non abbia ancora accettato che il ruolo di presidente della III Commissione consiliare sia stato affidato a me dai colleghi che mi hanno scelto e votato”.

Lo afferma la consigliera comunale Giorgia Iacolino.

“Non votando invece per la Palermo che ha raccolto zero voti e provocato qualche pretestuosa polemica – prosegue la Iacolino -. La commissione consiliare che ho l’onore di presiedere si è occupata la scorsa settimana-sotto la mia Presidenza -dell’ospedale di Agrigento e delle sue esigenze di potenziamento a cominciare dal Pronto Soccorso. E poi di altri temi relativi alla santificazione del territorio e delle sue criticità. Sono tuttavia contraria all’uso indiscriminato della commissione per discutere di temi-come la dotazione organica di cui parla la Palermo-che sfuggono alle  competenze proprie della III Commissione, richiamando possibili responsabilità erariali.
Perché non è stato infrequente nell’esperienza consiliare della nostra città il ricorso spregiudicato al “gettone” che io, invece, condanno con assoluta fermezza.
Del resto, il collega Amato-che mi ha preceduto nella Presidenza-ha assolto alla funzione con una seduta di commissione per settimana, senza che che la Palermo avesse obiettato alcunché nei tre anni appena trascorsi.
La verità è che le bugie hanno le gambe corte e che  la Palermo dimentica che laddove non ho potuto esserci, il collega Falzone mi ha sostituito.
Auguro alla consigliere Palermo di poter diventare Presidente di commissione nel corso della sua esperienza politica per definirne il calendario dei lavori. Nel frattempo,Si consoli perché dovrà dovrà accettare le regole della commissione che presiedo.
Continuerò a svolgere il ruolo di presidente di Commissione senza condizionamenti, portando la mia esperienza di medico sui temi che interessano la mia comunità :dall’ospedale di Agrigento alla tutela dei più bisognosi ed alle disabilità,stimolando l’amministrazione comunale ad intervenire per migliorare i servizi socio-sanitari in favore degli agrigentini” conclude Giorgia Iacolino.