Hashish e Cocaina nascosti nella cella frigorifera, due fratelli in manette

Da alcuni giorni i Carabinieri stavano monitorando una famiglia residente a Campobello di Licata, in quanto erano stati notati dei movimenti sospetti vicino la loro abitazione. Dopo alcuni appostamenti svolti da militari in borghese, è scattato il blitz. I principali sospettati, due fratelli, fruttivendoli, sono stati bloccati dai militari della Compagnia di Licata (Ag) e condotti nella loro abitazione, ove nel corso di una prima perquisizione sono saltate fuori alcune stecche di “hashish” , un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento, nonché circa 2000 euro in banconote, il tutto occultato in una camera da letto.

Blitz antidroga a Campobello di Licata

Subito dopo, i Carabinieri hanno esteso la perquisizione nel garage dell’abitazione, ove vi era anche una cella frigorifera, al cui interno, con stupore, è stato rinvenuto e sequestrato un tesoretto di droga: 10 grammi di “Cocaina” e vari panetti di “Hashish”, per un peso complessivo di circa mezzo chilo, sostanze che rivendute avrebbero potuto fruttare circa 30.000 euro.

Immediatamente, sono scattate le manette ai polsi dei due fratelli, Melluzza Giuseppe 30 enne e Melluzza Agostino 27 enne, con l’accusa di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.  Gli arrestati sono stati associati presso la loro abitazione, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.