Golf: a Sciacca tante star in campo: con Bjorn anche 6 azzurri

Il grande golf torna in Sicilia in quello che sarà l’antipasto della 75/a edizione dell’Open d’Italia (31 maggio – 3 giugno al Gardagolf di Soiano del Lago, Brescia). E’ tutto pronto per il Rocco Forte Sicilian Open, torneo dell’European Tour in programma dal 10 al 13 maggio (il 9 ci sarà invece la Pro-Am) al Verdura Resort di Sciacca.

Sul green tutti gli azzurri con “carta” eccezion fatta per Francesco Molinari. Le speranze italiane saranno dunque affidate a Edoardo Molinari, Matteo Manassero, Renato Paratore, Nino Bertasio, Andrea Pavan e Lorenzo Gagli. Ma nel field ci saranno anche tanti altri giocatori di livello internazionale del calibro del danese Thomas Bjorn, capitano della selezione europea alla prossima Ryder Cup di Parigi (28-30 settembre).

E ancora: il campione in carica Alvaro Quiros (spagnolo), reduce da una brillante medaglia d’argento conquistata in Marocco nel Trophée Hassan II vinto dal francese Alexander Levy. Senza dimenticare il danese Lucas Bjerregaard, l’australiano Marcus Fraser, l’indiano Chawrasia, lo spagnolo Nacho Elvira e gli inglesi Andy Sullivan ed Eddie Pepperell. Tra i favoriti pure il francese Raphael Jacquelin e il danese Thorbjorn Olesen, entrambi vincitori del Sicilian Open (2011 e 2012). Rocco Forte Sicilian Open e Open d’Italia.

Due grandi appuntamenti per il Belpaese nell’ambito del progetto Ryder Cup 2022. Una doppia vetrina internazionale che permetterà all’Italia di mostrare tutte la sua bellezze, da Nord a Sud. Con il torneo siciliano (che per il secondo anno consecutivo si giocherà al Verdura Resort) che si svilupperà su quattro round da 18 buche. Dopo i primi due giri, il taglio lascerà in gara i primi 65 classificati, i pari merito al 65 posto e i dilettanti entro il punteggio di qualifica. Il montepremi è di 1 milione di euro con prima moneta di 166.660 euro.