Allaccio abusivo alla rete elettrica: arrestati un elettrauto e una donna

Maxi – controllo tra Agrigento e Favara. Continuano senza sosta le verifiche dei militari dell’Arma per scoprire eventuali furti di energia elettrica.

Nel corso del corrente anno, sono già stati complessivamente eseguiti oltre una cinquantina di accessi ispettivi in varie abitazioni ma anche in officine ed esercizi commerciali, al fine di verificare eventuali irregolarità, nella maggior parte dei casi attuate mediante allacci abusivi od utilizzando dei magneti, controlli svolti in gran parte con il proficuo contributo dei tecnici dell’Enel.

Il bilancio complessivo dell’attività al momento è di 20 persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, di cui una dozzina in stato di arresto.

I controlli, talvolta, sono scattati a seguito di preziose segnalazioni, pervenute anche sul “112”, da parte di cittadini che hanno riferito in merito a possibili irregolarità.

A tale bilancio, nelle ultime ore, si è aggiunto un massiccio servizio di controllo attuato tra Agrigento e Favara, durante il quale sono finite in manette due persone, pizzicate in flagranza per “Furto di energia elettrica”.

In particolare, a Favara è stato arrestato un elettrauto del luogo, 39 enne, il quale aveva effettuato un allaccio abusivo alla rete elettrica presso la sua officina, mentre a Villaggio Mosè sono scattate le manette ai polsi di una donna, 44 enne, che aveva realizzato un allaccio abusivo presso la propria abitazione. L’Autorità Giudiziaria ha disposto per entrambi gli arresti domiciliari, in attesa del relativo processo.