Agrigento e nettezza urbana, Spataro: “La città senza spazzamento e discerbamento”

Il consigliere comunle Pasquale Spataro, presidente della V Commissione aderisce a Forza Italia

Il consigliere comunale di Agrigento, Pasquale Spataro, di Forza Italia, interviene a seguito dei traguardi appena vantati dall’amministrazione comunale nel merito del servizio di raccolta differenziata.

Spataro afferma: “L’amministrazione comunale annuncia con toni trionfalistici, e tra l’altro, la riduzione del personale delle imprese impegnate nella nettezza urbana cittadina, ignorando, più o meno consapevolmente, che in realtà, come del resto segnalato più volte dai sindacati di categoria, l’amministrazione ha rinunciato a due servizi essenziali per la città pur di conseguire il risultato che adesso sbandiera. Infatti, come è sotto gli occhi di tutti i cittadini di Agrigento, in città non è più praticato lo spazzamento delle strade.
E ciò è aggravato da un’altra rinuncia: il discerbamento. Dunque, mastelli pieni, a parte le discariche, e strade non spazzate e infestate da sterpaglie. Ecco l’Agrigento di cui si vanta l’amministrazione comunale. Peraltro, come appena denunciato dalla Cgil Funzione Pubblica, agli operatori ecologici non è corrisposto il lavoro straordinario ma solo il riposo compensativo, e sono tante le ferie arretrate di cui non si è usufruito. I cittadini pagheranno il 6% mediamente in meno di tassa sui rifiuti? Probabilmente sì, ma perché pagheranno solo un servizio anziché tre come da contratto. Pagheranno lo svuotamento dei mastelli, e non più lo spazzamento e il discerbamento. Ed è una straordinaria prospettiva per una città a vocazione turistica”.