Libero Consorzio: prorogato il commisariamento, slittano le elezioni

            La Giunta Regionale ha approvato un nuovo disegno di legge proposto dall’Assessore Regionale Bernadette Grasso sui Liberi Consorzi Comunali e sulle Città metropolitane. Il testo riguarda le “Norme transitorie in materia di elezioni degli organi dei liberi consorzi comunali e delle Città metropolitane e proroga commissariamento” ed è composto da due articoli. Il primo stabilisce che “l’elezione si svolge in concomitanza del turno straordinario delle elezioni amministrative disciplinato dall’articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, da tenersi in una domenica compresa tra il 15 ottobre e il 15 dicembre, previa dichiarazione di decadenza degli organi insediati in forza della previgente normativa”. Inoltre il disegno di legge al punto b) dell’art.1 rimodula il mandato dei Commissari Straordinari stabilendo che: “all’articolo 51, le parole” non oltre il 30 giugno” sono sostituite dalle parole “non oltre il 31 dicembre 2018”, con conseguente slittamento della gestione commissariale, quanto meno, fino a fine anno.

Il rinvio, si legge nella scheda tecnica che accompagna il disegno di legge governativo, è “diretto a disciplinare il caso della mancata definizione del giudizio di legittimità costituzionale avverso la L.r. n.17/2017”. Ricorso per questione di legittimità costituzionale che è stato depositato nella cancelleria della Corte Costituzionale il 31 ottobre 2017 dal Presidente del Consiglio dei ministri. In caso di rigetto del ricorso si voterà con il meccanismo della elezione diretta del Presidente del Libero Consorzio. Il disegno di legge dovrà ora essere discusso dalla prima commissione dell’Assemblea Regionale Siciliana e poi passare al vaglio dell’Aula per essere approvato prima del 30 giugno.