“A Sud ArteContemporanea” si presenta “Specchio blu” di Maria Concetta De Marco

Maria Concetta De Marco

Venerdì 16 marzo, alle ore 18.30, presso la Galleria “A Sud ArteContemporanea”, in via Rina 268 a Realmonte, verrà presentato il libro “Specchio Blu” (Edizioni Medinova) della scrittrice agrigentina Maria Concetta De Marco. Nella consueta atmosfera  rilassante che offre la Galleria di Giovanni Proietto, dialogheranno sul testo gli scrittori Salvatore Indelicato e Antonio Patti nonché l’Editore Antonio Liotta. Le letture saranno curate da Rosa Maria Montalbano e la serata sarà allietata dalle note del musicista Domenico Meli.

“Specchio blu” costituisce l’opera d’esordio di Maria Concetta De Marco la quale presenta una raccolta di racconti che hanno un’unità stilistica e, per molti versi, tematica, sorretta da una certa trama poetica.  codicebonus.eu Il testo comprende ben 34 racconti non legati tra loro che si possono leggere anche in modo indipendente e che affrontano temi profondi tra i quali l’amore, la maternità, i ricordi d’infanzia. Sono storie di vita che culminano sempre in un happy end, in un lieto fine cercato, voluto e imposto dall’autrice la quale riesce a modellare la scrittura dando rilievo a sensazioni di dolcezza e tenerezza anche quando la trama impone situazioni drammatiche. Sono racconti molto differenti tra  loro ma uniti da un tratto comune: il desiderio di dare corpo e voce narrativi alle emozioni e alle vibrazioni dell’animo umano.

Tra le pagine, egregiamente illustrate da Maurizio Cacioppo, la De Marco cattura e descrive alla perfezione le caratteristiche più intime di ogni personaggio; la vena narrativa “esplode”, letteralmente, nonostante la brevità del racconto, dando il meglio di sé.

“Ho scelto il colore Blu – afferma l’autrice – perché è una tinta rilassante che ispira pace e serenità: elementi come il cielo e il mare sono blu ed io guardo attraverso uno specchio che ne riflette tutte le sfumature”.

Il libro è il compagno ideale per una serata di lettura quando si desidera fare immersioni brevi nella letteratura ma può anche essere letto d’un fiato come un unico romanzo. Indagare il testo è l’occasione per guardarsi dentro tramite gli occhi dei personaggi poiché dietro ad ogni esistenza ci sono i sentimenti di tutti, sentimenti che ogni giorno proviamo e che provano le persone intorno a noi. Ciascuno dei racconti racchiusi in questa raccolta esplora l’universo umano, le relazioni che lo colorano e che ciascuno vive ogni giorno con viaggi introspettivi: itinerari che, più o meno volontariamente, i protagonisti di queste storie intraprendono per conquistare una maggiore consapevolezza e per conoscere meglio ciò che li circonda, quella che è la loro esistenza.

Mettendo a fuoco emozioni, speranze, avvenimenti reali, approcci e atteggiamenti, Maria Concetta De Marco accompagna il lettore in luoghi differenti, luoghi dell’animo e della scrittura, dove tenta l’impresa di rappresentare la quotidianità, ma anche la fantasia. Tram    ite l’introspezione e l’evasione, la scrittrice vuole cogliere punti di vista diversi, quelli femminili soprattutto, e creare il contesto giusto per permettere l’immedesimazione non solo attraverso un genere letterario di per sé immediato, ma anche attraverso quegli stessi vissuti che ogni lettore può riconoscere come propri. La De Marco, con una cura profonda della scrittura e dei dettagli, ci invita a ricordare quanto siamo umani e vulnerabili e quanto le nostre emozioni possano essere forti e indissolubili.