Sicurezza nei luoghi di lavoro, la CNA promuove il nuovo bando

“Arriva il nuovo bando ISI Inail per l’incentivazione delle imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”.

A comunicarlo è Cna Agrigento, la cui struttura, a seguito della positiva esperienza maturata negli anni con approvazione di numerose pratiche e successiva erogazione del contributo, è pronta, ancora una volta, a promuovere l’importante strumento come “occasione unica per il miglioramento della sicurezza in ambito lavorativo o per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale”. In Sicilia lo stanziamento ammonta complessivamente a circa 17 milioni di euro.

I destinatari sono: le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio e in regola con il Durc, comprese quelle operanti nella produzione primaria dei prodotti agricoli, che necessitano fondi, per esempio, per la sostituzione di macchine (macchine operatrici e movimento terra, attrezzature per sollevamento, macchine industriali in genere, etc.), acquisto di scaffalature antisismiche in zone a classificazione sismica 1-2-3, bonifica di materiali contenenti amianto, acquisto o sostituzione di macchine e trattori agricoli e forestali, acquisto di macchine o dispositivi per i settori del legno o ceramica. E’ possibile presentare una sola domanda per una singola tipologia di progetto.

L’ammontare dell’intervento è costituito da un contributo in conto capitale, così suddiviso: per le micro e piccole imprese operanti nei settori del legno o della ceramica il contributo massimo erogabile è pari a 50 mila euro, e minimo pari a 2 mila euro nella misura del 65 %, mentre per le imprese operanti nella produzione primaria dei prodotti agricoli il contributo massimo erogabile è pari a 60 mila euro, e minimo pari a mille euro nella misura del 50 % per i giovani imprenditori e del 40 %  per tutti gli altri. Per tutte le altre il contributo massimo erogabile è pari a 130 mila euro, e minimo pari a 5 mila euro, nella misura del 65%. Per le imprese fino a 50 dipendenti, che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, non è fissato il limite minimo di spesa.

Per i progetti che comportano contributi pari o superiori a 30 mila  euro è possibile richiedere un’anticipazione del 50% sul contributo spettante. La CNA Servizi Agrigento valuterà attentamente le singole proposte e provvederà, previa verifica del possesso dei requisiti richiesti dal bando, alla simulazione della domanda di partecipazione per il raggiungimento della soglia minima di ammissibilità che è pari a 120 punti. La prima fase di ammissibilità decorre dal 19 aprile al 31 maggio.

In caso di esito positivo il personale Cna procederà all’invio telematico della domanda (click day): solo quanti si collocheranno in posizione utile nella graduatoria ammissibile potranno procedere alla realizzazione del progetto di investimento.