La Cna “Incontra il Territorio”: al via il tour informativo nei comuni dell’Agrigentino

Un tour informativo che toccherà buona parte dei comuni. Si chiama “Incontra il Territorio” l’iniziativa avviata dalla CNA Agrigento per promuovere una serie di misure a favore del tessuto socio-economico della provincia. Cinque i settori di intervento sui quali gli esperti della Confederazione si soffermeranno per illustrare incentivi e agevolazioni delle normative di riferimento. Si tratta di “Resto al Sud”, “Eco Bonus”, “Bando ISI”, “Internazionalizzazione” e “Microcredito”.

Ieri la prima tappa del viaggio: fermata a Menfi. Mentre la prossima sarà la città dei templi ad ospitare il seminario. L’appuntamento è per il 24 gennaio nella sede territoriale della Confederazione, in via Piersanti Mattarella. Entro fine mese programmati altri tre momenti informativi: a Campobello il 26, a Ribera il 29 e a Raffadali il 31.

Obiettivo: promuovere strumenti e opportunità a favore delle imprese e dei giovani

Via via poi gli incontri itineranti interesseranno Sciacca, Realmonte, Siculiana, San Biagio Platani, Sant’Angelo Muxaro, Casteltermini, Cammarata, San Giovanni Gemini, Licata, Canicattì, Palma di Montechiaro e Aragona.

“Le opportunità ci sono, ma non sempre tutti i potenziali destinatari ne sono a conoscenza – afferma il presidente provinciale della Cna, Mimmo Randisi – ecco perché, facendo un notevole sforzo, abbiamo deciso di metterci in movimento. Vogliamo veicolare e illustrare, in modo dettagliato e puntuale, questi importanti e diversificati strumenti, in quanto, se adeguatamente sfruttati, potranno offrire nuova, concreta, linfa alla nostra economia. I temi, inseriti in agenda, rivestono certamente una grande rilevanza – aggiunge Randisi – tenuto conto della capienza dei fondi, delle prospettive delineate e delle occasioni offerte”.

La macchina organizzativa della Cna si mobiliterà in lungo e in largo. “Il territorio siciliano è fatto anche di valori e relazioni e ha bisogno di essere opportunamente stimolato – spiega il segretario regionale della Confederazione, Piero Giglione – e noi vogliamo viverlo pienamente ed incidere sulle dinamiche di crescita e di sviluppo sostenendo e guidando gli artigiani, le imprese e i giovani che intendono intraprendere un percorso lavorativo autonomo. C’è un ampio ventaglio di opportunità da potere cogliere, compresa quella del microcredito che ci vede protagonisti attraverso un recente accordo siglato con UniCredit. CNA Sicilia è stata selezionata come partner del programma che la Banca ha lanciato con l’obiettivo di promuovere attività con un impatto sociale positivo. Il Microcredito, che prevede la concessione di prestiti fino a 25 mila euro, – conclude Piero Giglione – è rivolto alle piccole imprese che sono spesso escluse dall’accesso ai prodotti e servizi bancari tradizionali”.