Palma di Montechiaro: spara su un’autovetura, arrestato dalla Polizia

Sabato 25 novembre, la Polizia di Stato di Palma di Montechiaro ha tratto in arresto Pasquale Savaia, palmese, classe 1988, macellaio, in quanto resosi responsabile dei reati di detenzione e porto abusivo di arma da fuoco, detenzione illegale di munizionamento, danneggiamento aggravato ed accensioni ed esplosioni pericolose.

Nel primo pomeriggio del citato giorno 25 novembre, il personale del Commissariato di P.S. di Palma di Montechiaro interveniva a seguito della segnalata esplosione di colpi di arma da fuoco nel centro cittadino. Gli agenti, si portavano quindi in Vicolo Bolognino ove una Fiat 500 ivi parcheggiata era stata attinta da numerosi colpi di arma da fuoco, presentando perforazioni in più parti ed il lunotto posteriore frantumato.

Le immediate indagini avviate dai poliziotti, anche con l’ausilio delle telecamere del sistema di video sorveglianza installate nella zona, consentivano di individuare il responsabile dell’episodio delittuoso. L’uomo, dopo avere occultato l’arma sotto la felpa che indossava, appiedato raggiungeva il mezzo di proprietà del titolare di un esercizio pubblico, esplodendo almeno due colpi dell’arma caricata a pallettoni all’indirizzo del mezzo, dileguandosi. Savaia veniva rintracciato ed arrestato all’interno della macelleria della moglie ove, dopo avere consumato l’atto delittuoso, era tornato a svolgere il proprio lavoro. Nel corso dell’attività di indagine si procedeva ad effettuare una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dello stesso all’esito della quale venivano rinvenute altre cartucce del medesimo calibro, occultate all’interno di una nicchia ricavata in una parte dell’immobile. Dopo le formalità di rito l’arrestato veniva condotto presso la casa circondariale di Agrigento.