Agrigento, “Scellerata la scelta dell’area rifiuti differenziati a Villaseta”

Ad Agrigento, con ordinanza sindacale numero 226 del 31 ottobre 2017, il sindaco Firetto ha scelto un’area a pochi metri dalla piscina comunale a Villaseta per il conferimento dei rifiuti della raccolta differenziata. Ebbene, a seguito della segnalazione dei gestori della piscina, la quinta Commissione consiliare, presieduta dal consigliere comunale Pasquale Spataro, e composta dai consiglieri Civiltà, Sollano, Galvano e Fantauzzo, ha compiuto un sopralluogo.

Il presidente Spataro, coordinatore cittadino di Forza Italia, rileva l’assoluta inopportunità di allestire un’area di raccolta di rifiuti a poca distanza non solo dalla piscina ma anche dai campi da tennis e dagli altri impianti sportivi su cui i privati hanno investito tanti soldi per rianimare, a loro spese e sacrifici, la “cittadella dello sport”. Lo stesso Pasquale Spataro aggiunge: “Ma esiste ad Agrigento ancora un assessore allo sport che tuteli gli interessi di queste associazioni che con grande fatica riescono a promuovere le discipline sportive in città? Ma sono mai condivisibili scelte del genere, di allocare una maxi discarica all’ingresso dei campi sportivi? Il sindaco Firetto, essendo manifesta e inconfutabile la scelleratezza di tale decisione, revochi in auto-tutela l’ordinanza.

Nel frattempo la Commissione nelle prossime sedute predisporrà una mozione per restituire la giusta attenzione a dei luoghi che bisogna tutelare, a garanzia e rispetto dell’impegno e degli investimenti posti in essere da imprenditori validi e coraggiosi, che ancora credono nello sport, e che non possono essere mortificati e danneggiati in tal modo dall’amministrazione comunale”.