Coppa Italia, umiliazione a Catania: l’Akragas imbarca 6 reti

Una giovanissima Akragas si arrende al Catania e saluta la Coppa Italia. Niente di tragico, una eliminazione messa in conto, chiedere ai biancazzurri di vincere con 4 reti di scarto era veramente troppo. Soprattutto se si imbarcano 6 reti e non si fa un tiro in porta.

L’impressione è che si sia trattato di un allenamento, soprattutto per i rossazzurri che hanno sfoggiato grande gioco e colpi di classe ed hanno subissato gli avversari sotto tutti gli aspetti. Se non è un’umiliazione, poco manca.

In compenso l’occasione è servita per far acquisire confidenza con i 90 minuti di gioco a chi finora aveva avuto poco spazio (nonostante le 5 possibili sostituzioni in campionato). E anche per portare a casa parte dell’incasso. Non sarà tanto, ma è meglio di niente.

Tutto facile, dicevamo, per il Catania, soprattutto dopo l’espulsione di Mileto autore di due falli in un minuto.

Tra i biancazzurri, da salvare (se così si può dire) la prestazione di Leveque, Longo e certamente quella di Filippo Franchi, subentrato nella ripresa e autore dell’unica azione pericolosa dell’Akragas. Anche Vono (che ha parato un rigore a Mazzarani) e di Amella, subentrato nella ripresa, che con le loro parate hanno evitato un passivo ancora più pesante.

Archiviata la Coppa, per l’Akragas non resta che tornare a pensare al Campionato. Sabato si gioca (in via eccezionale) allo stadio Esseneto contro il Rende, e sarà vietato sbagliare.

 

IL TABELLINO

AKRAGAS (4-4-2) 1 Vono, 6 Mileto, 15 Pisani, 3 Russo, 27 Canale, 18 Navas, 5 Caternicchia, 10 Longo, 24 Leveque, 9 Parigi, 11 Salvemini.
A disp. di Di Napoli: 22 Amelia, 23 Scrugli, 20 Petrucci, 13 Ioio, 14 Danese, 19 Sepe, 21 Greco, 8 Vicente, 17 Saitta, 7 Carrotta, 2 Franchi, 16 Minacori.

FORMAZIONE CATANIA (3-5-2) 22 Martinez; 4 Aya, 26 Bogdan, 15 Marchese; 21 Esposito, 8 Caccetta, 17 Bucolo, 27 Biagianti, 19 Manneh; 32 Mazzarani, 29 Ripa ( 30′ Rossetti).
A disp. di Lucarelli: 12 Pisseri, 20 Djordjevic, 13 Semenzato, 5 Tedeschi, 6 Da Silva, 23 Di Grazia, 10 Lodi, 24 Anastasi, 35 Zé Turbo, 11 Curiale, 34 Rossetti, 7 Russotto.

ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia Lido
ASSISTENTI: Aristide Rabotti di Roma 2 ed Orazio Luca Donato di Milano.
MARCATORI: 22′ e 29′ Ripa; 68′ Zé Turbo; 70′ Rossetti; 77° Tedeschi; 89° Mazzarani.
ESPULSO: Mileto (Ak)

Foto di Kalos Longo