Matera-Akragas 1-0, biancazzurri a testa alta

Se il buongiorno si vede dal mattino, i tifosi dell’Akragas possono essere più che consapevoli del fatto che la loro squadra non andrà a sfigurare su nessun campo, anzi.

I biancazzurri di Lello Di Napoli – oggi in tribuna perché squalificato – sono usciti sconfitti dallo stadio di Matera per 1-0 ma non hanno mai ceduto le armi agli avversari.

La partita è stata decisa dalla rete siglata al 18° da Stendardo che ha sfruttato una mischia generata da un calcio di punizione battuto da Salandria, una staffilata in diagonale sulla quale nulla ha potuto Alessandro Vono.

Una delle rare azioni da rete che i giocatori di Autieri sono riusciti a confezionare perché l’Akragas, nonostante la notevole esperienza dei giocatori di casa, ha tenuto bene testa agli avversari.

I biancazzurri si sono speso affidati a ripartenze in contropiede con conclusioni dalla distanza che non hanno però impensierito il portiere Golubovic. Manca, forse, un regista d’attacco.

In apertura di ripresa il Matera trova la seconda rete con Corado che però controlla la palla con una mano.

Al 77° da segnalare un liscio clamoroso di Duganzic – subentrato a Corado – a pochi passi da Vono.

All’83 ci prova Vicente da oltre 25 metri, Bolubovic si salva in due tempi.

All’89’ è ancora Vicente a pescare alla perfezione Leveque che serve Longo ostacolato regolarmente al momento di calciare in porta.

Finisce dopo 4 minuti di recupero: Matera batte Akragas 1-0.