Con la Viola non c’è storia, la Fortitudo stravince 90-58

Che risposta! La Fortitudo si ritrova dopo le due sconfitte consecutive ed infligge un pesantissimo 90-58 alla Viola Reggio Calabria contestata dagli immancabili tifosi al seguito che hanno lasciato il Palamoncada a sei minuti dalla fine della partita.

A breve altri aggiornamenti

LA PARTITA
Primo quarto ben giocato dalla Fortitudo e chiuso 21-15 con Piazza autore di quattro assist illuminanti.

Nel secondo i biancazzurri si esaltano. Zugno fornisce due assist a Buford che fa esplodere il Palamoncada (consigliamo la visione dei punti 36 e 38). Il vantaggio raggiunge i 15 punti e si va all’intervallo lungo sul 45-32.

Il trend si conferma anche nel terzo quarto. Evangelisti e Buford (probabilmente esaltato dalla presenza della fidanzata a bordo campo) sengano due triple consecutive che permettono ad Agrigento di allungare fino al 54-34.

Il finale del periodo è un monologo biancazzurro che si chiude sul 67-40.

La Fortitudo gioca sul velluto fino alla sirena finale

Ciani concede spazio anche ad Alfano ed ai gemelli Mario e Andrea Tartaglia che si prende la soddisfazione di segnare due punti.