Tutto pronto per il “Premio Martoglio”

Tutto pronto per la 14^ edizione del  prestigioso Premio di Poesia dialettale “Nino Martoglio – Città di Grotte” che avrà luogo domani, domenica 25 settembre, alle  ore 21.00, presso l’atrio municipale del Comune di Grotte. L’evento, ideato e diretto da Aristotele Cuffaro, tende a preservare e diffondere la cultura della nostra terra attraverso la valorizzazione del dialetto con la consegna del Premio sia ai primi tre poeti classificati che a personalità siciliane che si sono distinte in vari ambiti a livello nazionale o internazionale. Una tradizione ormai consolidata che ha visto, tra gli altri, avvicendarsi sul palcoscenico di Grotte personaggi del calibro di Ciprì e Maresco, Roberta Torre, Pasquale Scimeca, Ficarra e Picone, Giovanni Cacioppo, Pino Caruso, Gianfranco Iannuzzo, Roy Paci e Pippo Baudo. Nel corso della manifestazione, presentata da Francesco Bellomo e Alessandra Ferrara, saranno conferiti i seguenti tre Premi  Speciali:

– Premio Speciale “Francesco Pillitteri” al duo Salvo La Rosa ed Enrico Guarneri (in arte Litterio);

– Premio Speciale “Gregorio Napoli” al regista Aurelio Grimaldi;

– Premio Artistico-Musicale al fisarmonicista Pietro Adragna.

Tutti personaggi di spicco nel panorama artistico-musicale nazionale. In particolare Salvo La Rosa (giornalista e conduttore televisivo) ed Enrico Guarneri (attore comico in arte “Litterio”) hanno raccolto e continuano a raccogliere consensi con i loro surreali dialoghi nel corso della trasmissione “Insieme” da anni in onda  su Antenna Sicilia ed attualmente nella trasmissione “Meraviglioso” su TGS. Aurelio Grimaldi (1957) è regista, sceneggiatore e scrittore. Insegnante elementare, ha pubblicato diversi libri tra cui: “Mery per sempre” (nel 1988 è stato portato sullo schermo da Marco Risi), “Nfernu veru” (1985), “Storia di Enza” (1991), “Palermo che muore Palermo che nasce” (1994) e “I Violanti” (1995). Ha curato la sceneggiatura per le pellicole: “Ragazzi fuori” (1990) sempre diretto da Risi, “Uomo di rispetto” (1992) di Damiano Damiani, “Fermo posta Tinto Brass” (1995). Come regista ha realizzato: “La discesa di Aclà a Floristella” (1992), presentato al Festival del Cinema di Venezia; “La ribelle” (1993) interpretato da Penelope Cruz e presentato al Festival di Locarno; “Le Buttane” (1994, tratto dal suo libro omonimo) presentato al Festival di Cannes e vincitore del premio della critica al Festival del cinema di Rotterdam; “Nerolio” (1996), tratto dal romanzo di Pier Paolo Pasolini, anche questo presentato in competizione in vari festival internazionali; “Il macellaio” (1998); “La donna lupo” (1999); “Iris” (2000); “Rosa Funzeca” (2002), presentato come evento speciale a Venezia; “L’educazione sentimentale di Eugénie” (2005); “Se sarà luce sarà bellissimo” (2008); “Anita – Una vita per Garibaldi” (2009); “L’ultimo re” (2010); “Figli di chi s’amava” (2010); “Alicudi nel vento” documentario (2015). Il Premio Speciale sarà ancora conferito a Pietro Adragna (Erice 1988) diplomatosi  in Fisarmonica Classica con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze. Tra i suoi numerosi successi ricordiamo i seguenti: Campione del Mondo di Fisarmonica al 59° Trofeu Mundial de l’Acordeao C.M.A., svoltosi ad Albufeira (Portogallo); 1° Premio al 6° Primus Ikaalinen 2010;1° Premio al 48° Internationaler Akkordeonwettbewerb Klingenthal 2011; 1° Premio al 5° Accordion Festival Roland 2011; 1° Premio assoluto, sez. Fisarmonica Elettronica, al 5° Accordion Art Festival -Trofeo “Italia Award”; 1° Premio al “Premio Strumenti & Musica 2011” a Spoleto; Campione del Mondo di Fisarmonica (per la seconda volta) alla 64° Coupe Mondiale World Accordion Championships C.I.A. a Shangai nel 2011.

Come nelle precedenti edizioni anche quest’anno si svolgerà quindi una ricca e piacevole cerimonia di premiazione. Si invita la cittadinanza ad intervenire.