M’assettu e pensu…. Verrà un giorno

No, io non faccio di un’erba un fascio; non l’ho mai fatto e non inizierò adesso. Ma per tanti, troppi anni, andando in giro per il mondo, mi sono sentito dire: “siciliani? Mafiosi”! Ogni volta m’incazzavo come una bestia e deprecavo cotanta ignoranza e superficialità. Poi però, riflettendo tra me e me, dicevo: ma noi siciliani per bene, coi nostri silenzi, con la nostra proverbiale omertà, con la seppur comprensibile paura di ritorsioni e ripercussioni personali, cosa facciamo per spazzare via quell’etichetta?Lentamente, ma in maniera sempre più preponderante, cominciarono a penzolare i lenzuoli dai nostri balconi; si accesero le prime fiaccole, cominciarono a comparire i primi “testimoni di giustizia”. La strada è ancora lunga, lunghissima; ma adesso tutto il mondo sa che c’è un’altra Sicilia, che la stragrande maggioranza dei siciliani e’ costituita da persone per bene che aborrono la mafia.

Ecco, amici musulmani per bene (e siete certamente la stragrande maggioranza), cominciate anche voi a stendere lenzuoli, ad accendere fiaccole, a collaborare con le Forze dell’Ordine. E fatelo qui, dove avete trovato casa, lavoro e vita migliore. Fatelo dove state facendo crescere i vostri figli, che noi trattiamo alla stessa stregua dei nostri. Dei comunicati stampa dei vari Capi di Stato che esprimono cordoglio e vicinanza, non ho che cazzo farmene. Io voglio sentire voi! Dio e’ grande e misericordioso; Allah Akbar.

Articoli consigliati

Follow Me!