Roberto Bettega a Canicattì: “120 milioni per cedere Pogba? Io lo farei subito”

Grande festa in casa dello “Juventus Club DOC Canicattì A. Del Piero” dove oggi è stato ospite Roberto Bettega.  All’evento hanno partecipato anche i referenti regionali Salvatore Capraro e Lillo Rizza, promotore dell’iniziativa.

Bobby Gol” ha incontrati i tifosi concedendosi con simpatia a foto, rilasciando autografi e rispondendo alle domande degli intervenuti: “Vendere Pogba a 120 Milioni? Io lo farei subito – ha detto Bettega -. Il suo procuratore, Mino Raiola, è molto abile e arriverebbe in scadenza di contratto con il rischio di andare via a “parametro zero”. Con una somma del genere la Juve costruirebbe una squadra fortissima”.

Gli si è chiesto anche un parere su Pjanic: “Pjanic è il centrocampista che serviva alla Juve. Con lui dietro le punte si può disegnare un 4-3-1-2 perfetto”.

Nella sua carriera ha vinto tantissimo, anche se per un infortunio ha dovuto rinunciare al Mondiale ’82. Il più grande rammarico è rappresentato dalla finale persa ad Atene contro l’Amburgo: “Forse eravamo troppo convinti di vincerla e non siamo entrati in campo concentrati. E’ stata la delusione più grande della mia carriera”.

Poi una nota sulla famiglia Agnelli: “Ho girato molti Juventus Club e credo che tutti debbano essere intitolati a questa grande famiglia. I calciatori passano, ma la famiglia Agnelli resta ed è sempre al centro dei successi del club bianconero”.

In serata ospite del Club di Caltanissetta, in occasione del debutto dell’Italia agli Europei.