Porto Empedocle, “Sicilia Futura” presenta i suoi candidati in consiglio

“Non abbiamo la bacchetta magica, dobbiamo essere pragmatici, seri ed onesti intellettualmente. Offriamo alla città,  il nostro impegno, la nostra capacità amministrativa , l’entusiasmo e la consapevolezza  che molte opportunità siano ancora in grado di salvare la nostra città dal baratro in cui è caduta ed offrire opportunità di un futuro migliore, guardando in avanti con speranza”.

 E’ quanto ha affermato il candidato sindaco del PD al comune di Porto Empedocle, Orazio Guarraci, intervenendo alla presentazione dei candidati di Sicilia Futura al consiglio comunale, svolta presso l’affollata  sede  empedoclina  del partito. Durante l’incontro  il deputato regionale di Sicilia Futura, Michele Cimino,  ha presentato  i giovani uomini e donne  componenti la  lista   a sostegno del candidato  Guarraci,  a cui sono seguiti  gli interventi dei vertici del partito tra cui il coordinatore provinciale Paolo Ferrara ed i contributi dei singoli candidati.

“La  lista  di Sicilia Futura,- continua Guarraci—che   si innesta alle altre due a mio sostegno,  è fortemente caratterizzata da presenze giovanili  colme di coraggio e voglia di cambiare le cose con grande spirito di sacrificio, per uscire dal degrado e dalla drammatica situazione in cui versa da tempo la nostra città”.

Grande soddisfazione ha espresso il leader di Sicilia Futura, Cimino, per l’apprezzabile volontà e la consapevolezza, manifestata dai giovani candidati, di spendersi per un reale programma di idee ed intenzioni, dettate dalla volontà  di realizzare una buona politica sociale.  che renda Porto Empedocle  vivibile.

La lista è composta da:Francesca Allegra,Salvatore Antonio Barriera, Davide Bruccoleri, Serafina Butticè, Pasquale Farruggia, Morena Grecchi, Assunta Adriana Mallimaci, Gianni Marianelli, Salvatore Orlando, Maria Kerolan Paino,Giuseppe Prestia, Ilaria Maria Rita Presia, Dalila Siracusa, Giuseppe Todaro Stefania Maria Lilla Vella, Gerlando Volpe. Assessori designati Flavia Ferrara e Gianni Marianelli.