Stadio Esseneto, il consiglio comunale approva la convenzione

Il consiglio comunale di Agrigento ha votato favorevolmente la delibera che assegna la gestione dello stadio Esseneto all’Akragas. Un passo fondamentale per il futuro della società biancazzurra che adesso potrà procedere con le formalità propedeutiche all’accesso al credito sportivo e alla conseguente realizzazione dell’impianto di illuminazione.

La proposta è stata approvata con i voti favorevoli di 17 consiglieri. Nove gli astenuti tra i quali i componenti del gruppo consiliare “Uniti per la Città”.

Il dibattito in aula è durato circa due ore oltre e non sono mancati scontri verbali tra i consiglieri di minoranza, i dirigenti competenti e il sindaco Firetto.

E’ l’inizio di un cammino, il primo obiettivo della dirigenza, ciò che anche i nuovi probabili azionisti attendevano per capire se scommettere nel progetto Akragas.

Il presidente Silvio Alessi, ha espresso grande soddisfazione: “Adesso possiamo lavorare più tranquillamente e pianificare nei minimi dettagli i prossimi passi. Stiamo lavorando già al progetto esecutivo che dovrà essere vagliato dal Comune”.

La realizzazione dell’impianto di illuminazione è fondamentale per l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro che vedrà ben 4 formazioni siciliane in campo.

“Contiamo di iniziare i lavori entro giugno – ha detto Mirko Piraneo che ha progettato l’impianto di illuminazione – dovremmo essere quasi pronti alla prima partita di Coppa Italia. Abbiamo avuto rassicurazioni sul fatto che se il cantiere sarà operativo a breve, avremo la deroga e potremo giocare senza problemi all’Esseneto. L’impianto – ha proseguito Piraneo – sarà realizzato da una società della provincia che lavora in questo ambito e ci hanno garantito che i lavori saranno completati entro due mesi dall’inizio dei lavori”.