Home Dai Comuni Agrigento “Le soste di Ulisse” ad Agrigento

“Le soste di Ulisse” ad Agrigento

466 views
0

L’Hotel Villa Athena di Agrigento, e l’ incantevole cornice della Valle dei Templi, aprono le porte a Le Soste di Ulisse, l’associazione che riunisce i migliori ristoranti gourmet e gli charme hotel della Sicilia.
Venerdì alle ore 20,00 un evento esclusivo per celebrare l’eccellenza enogastronomica
siciliana, interpretata da quattro grandi chef siciliani.
Si comincia con un aperitivo sulla terrazza che si affaccia sull’imponente Tempio della Concordia , poi la cena all’interno del ristorante La Terrazza degli Dei. Per la prima volta quattro grandi chef insieme per sorprendere con piatti inediti per un menù dal sapore innovativo, per celebrare la bellezza della Valle dei Templi, riconosciuta dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità.
Lo chef due stelle Michelin Pino Cuttaia de La Madia di Licata, Damiano Ferraro del ristorante Capitolo Primo di Montallegro; Salvatore Gambuzza executive chef della Terrazza degli Dei dell’Hotel Villa Athena ed Angelo Treno del ristorante AL Fogher di Piazza Armerina, in abbinamento si potranno degustare i vini dell’azienda Firriato.

In un contesto di natura ed archeologia di importanza mondiale, la professionalità degli chef da una parte e l’eccellenza della materia prima dall’altra, in un connubio straordinario.
L’hotel Villa Athena e Le Soste di Ulisse con questo evento intendono promuovere la cucina d’autore della Sicilia, che negli ultimi anni ha visto crescere notevolmente la qualità della propria offerta gastronomica ed il numero dei ristoranti che hanno ottenuto importanti riconoscimenti.

Pino Cuttaia, 45 anni, tre figli. Ha aperto la Madia a Licata (Agrigento) insieme alla moglie Loredana nel 2000.
Qui ha ottenuto la prima stella Michelin nel 2006 e la seconda nel 2009.
Nato a Licata, da bambino ha seguito la famiglia nel nord Italia. Ha vissuto a Torino, dove studia, lavora in fabbrica e si diletta in cucina. Poi, l’hobby diventa lavoro: dopo lunghi soggiorni nelle cucine di rinomati ristoranti (Il Sorriso a Soriso, Novara; Il Patio a Pollone, Biella), torna in Sicilia.

La precisione nel lavoro, imparata al Nord, il calore, la passione, gli ingredienti e le ricette della sua infanzia ritrovati al Sud gli consentono di reinventare, di cucinare ricordando momenti passati: stagioni, simboli della storia gastronomica della sua gente. Una cucina della memoria che riscuoterà successi unanimi di critica e di pubblico.

Con il suo ristorante ha conquistato i più importanti ed ambiti riconoscimenti da parte delle più prestigiose guide gastronomiche.
Nel 2005 è il Giovane dell’Anno per la Guida dei Ristoranti d’Italia L’Espresso, nel 2006 riceve la stella Michelin, nel 2008 conquista le “Tre forchette” del Gambero Rosso e i “Tre cappelli” della guida L’Espresso.

Nel 2009 riceve la seconda stella Michelin. Dal 2009 è fra i “Cinque Baci” della guida Bibenda dell’AIS.
Nel 2010 viene premiato da Altissimo Ceto, per il pranzo dell’anno. Dal 2011 è fra i ristoranti Due Medaglie della guida Touring. Nel 2012 vince il Trofeo Galvanina come chef dell’anno.

Nel 2013 riceve il Premio Pommery Piatto dell’anno con la Nuvola di mozzarella per la Guida Ristoranti de L’Espresso.
Per il Golosario è il “Cuoco dell’anno”.
Nel 2014 il suo Uovo di Seppia é il piatto simbolo della decima edizione di Identità Golose.

Damiano Ferraro
Lo chef Damiano Ferraro fra i protagonisti di questa cena esclusiva organizzata da Le Soste di Ulisse nel cuore della Valle dei Templi.
Quello dello chef di Montallegro sarà un omaggio alla cultura mediterranea, con la sua eleganza di sapori, nel pieno rispetto della tradizione e del territorio.
Anche gli ingredienti più semplici possono suscitare grandi emozioni e Damiano Ferraro in questo non ha rivali.

Angelo Treno
Lo chef Angelo Treno nella Valle dei Templi per Le Soste di Ulisse.
Angelo Treno considerato il principe dei cuochi siciliani, per il suo inconfondibile tocco regale, vanta numerose collaborazioni ed un’esperienza unica in giro per il mondo: alla scoperta delle materie prime più interessanti, grazie a collaborazioni con alcuni dei più prestigiosi ristoranti del mondo da Cervia ad Hannover passando per Londra, Cannes, Milano.
Nel 1992 è poi tornato nella sua Piazza Armerina dove ha fondato “Al Fogher” che occupa da sempre un posto d’eccellenza tra i ristoranti della penisola.
Per questa cena esclusiva sarà possibile degustare la sua cucina piramidale perché – come la definisce lo stesso Treno – la semplicità geometrica assoluta sprigiona il colore ed i profumi degli ingredienti presenti nel piatto.

Salvatore Gambuzza, executive chef del ristorante La Terrazza degli Dei dell’hotel Villa Athena di Agrigento protagonista dell’esclusiva cena organizzata da Le Soste di Ulisse nel cuore della Valle dei Templi.
Gambuzza vanta una lunga esperienza nei migliori ristoranti dei più esclusivi hotel della Sicilia.
É stato presidente regionale URCS (Unione regionale cuochi siciliani).
Discepolo di Augusto Escoiffer, Gambuzza ha raggiunto brillanti successi nel campo della ristorazione e della cucina artistica, partecipando a competizioni di livello intercontinentale e mondiale. Gambuzza si è classificato 1° al concorso regionale vegetali intagliati a Ragusa (2006) ed al concorso culinario Bottarga Festival (2007). Lo Chef agrigentino ha collezionato medaglie d’oro, tra cui le due “Gold Medal” conquistate nel 2010 ai campionati mondiali di cucina “Expogast” a Lussemburgo e più recentemente i due ori all’intercontinentale WACS di Matal – “Culinarya 2011”. Numerose le partecipazioni ai format televisivi nazionali, come “La prova del Cuoco” e “Domenica in Famiglia”.