Tartalife: parte domani il programma di incontri con le scuole.

Inizia domani il ciclo di incontri programmati dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento con le scuole della Sicilia che hanno aderito allo “Scopri-Tarta”, il programma di Educazione Ambientale previsto nell’azione E3 del progetto comunitario “Tartalife -Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale”, coordinata per tutta la regione siciliana dall’ex Provincia Regionale in qualità di partner del progetto finanziato dalla Commissione Europea con lo strumento LIFE+(CNR-ISMAR ente capofila).

Domani è prevista la presentazione del progetto e il suo approfondimento con le scuole di Palermo che vi hanno aderito. Sono previste in tutto nove giornate di approfondimento per le scuole primarie e secondarie di primo grado delle province siciliane che hanno formalizzato l’adesione all’iniziativa, dedicata alla conoscenza della biologia della tartaruga marina e dei problemi di conservazione della sua popolazione nel Mediterraneo a causa delle numerose catture accidentali effettuate dalle strutture di pesca professionale con le attrezzature tradizionali.

L’incontro di domani si svolgerà nell’Istituto Comprensivo “Abba Alighieri” di Palermo, e vi parteciperanno, oltre allo staff del Settore Ambiente del Libero Consorzio, i docenti degli istituti Sferracavallo, Buttitta, Boccone, Marconi, Falcone, Colozza Bonfiglio, L. Da Vinci, Arenella Sileno, Abba Alighieri , Florio S. Lorenzo, Politeama e Wojtyla, tutti di Palermo. La formazione sarà svolta dalla biologa Daniela Freggi, che si è aggiudicata la selezione per titoli dell’incarico di Formatore. Mercoledì invece sarà la volta delle scuole di Agrigento, mentre giovedì e venerdì gli incontri si svolgeranno rispettivamente a Siracusa e a Caltanissetta. Gli incontri formativi riprenderanno nella prima metà del mese di marzo.

Prosegue, dunque, l’impegno del Libero Consorzio Comunale nelle attività di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche ambientali e nei progetti di educazione ambientale, che hanno visto il Settore Ambiente dell’ex Provincia Regionale sempre in prima linea nella conservazione della biodiversità, in particolare degli ambienti marini.

Articoli consigliati

Follow Me!