Ottima Omegna ma la Fortitudo si impone, è campione d’inverno

L’applicazione della legge dei grandi numeri per la Fortitudo, è rimandata a data da destinarsi. Grazie ad uno strepitoso finale, gli uomini di Franco Ciani hanno inanellato la sesta vittoria consecutiva in campionato ed hanno mantenuto la vetta della classifica.
La Paffoni Omegna vista questa sera ad Agrigento, non è certamente una squadra che merita la terz’ultima posizione in classifica. E’ rimasta in gara fino all’ultimo istante quando la sirena ha spento le speranze di Magro e dei suoi.
E c’è voluto il miracolo di Saccaggi a 6 secondi dal termine per ribaltare una situazione che si era complicata a 9 secondi dalla sirena.

Il 6 gennaio la Fortitudo tornerà in campo per la prima di ritorno. Al Palamoncada, che oggi è stato gremito da quasi duemila spettatori, arriverà l’Angelico Biella.

Fortitudo Moncada Agrigento – Paffoni Omegna 75-74 (16-18; 38-31; 52-52)
Fortitudo Moncada Agrigento: Cuffaro ne, Martin 17 (5/10, 1/3, 4/5 tl), Vai (0/2 da tre), Evangelisti 16 (3/6, 2/6, 4/5 tl), Chiarastella 20 (5/7, 3/5, 1/2 tl), De Laurentiis 4 (2/6), Saccaggi 12 (2/2, 2/6, 2/2 tl), Morciano ne, Visentin 1 (0/1, 1/2 tl), Piazza 5 (0/1, 1/3, 2/2 tl). All. Franco Ciani
Paffoni Omegna: Moore 3 (0/3, 1/3), Zanelli 18 (2/4, 4/8, 2/2 tl), Iannuzzi 17 (7/11, 3/3 tl), Vildera, Cappelletti 8 (1/3, 1/2, 3/5 tl), Galmarini, Casella 6 (0/2, 2/5), Banach, Gurini ne, Smith 22 (11/11, 0/1 tl). All. Alessandro Magro