Gaetano Monachello torna a scuola: “Quante scivolate in questo atrio”

1935568_10204845186483227_2759458439880505194_nGaetano Monachello torna tra i banchi di scuola. L’attaccante dell’Atalanta ha accolto l’invito del dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Statale “A.D’Arrigo – G. Tomasi di Lampedusa”, Laura Sanfilippo, e si è presentato là dove, da piccolo, ha iniziato a studiare.

Monachello ha parlato di calcio inteso come passione sana ed ha invitato a riflettere su come poter trasferire i valori dello sport, quali lealtà, spirito di gruppo, sentimenti positivi di amicizia, rispetto delle regole, nella vita di ciascuno.

Ha raccontato della sua esperienza, di quanti sacrifici siano stati necessari per raggiungere gli obiettivi, e di quanto sia difficile sopportare la lontananza dagli affetti più cari.

“Da ragazzino – ha detto Monachello agli alunni – ho iniziato a fare le prime scivolate proprio sul pavimento dell’immenso atrio della scuola e spesso a casa portavo i pantaloni con i buchi”.

“La visita del calciatore – ha spiegato la Dirigente Scolastico, Laura Sanfilippo –  assume un valore inestimabile a supporto degli obiettivi trasversali educativi che Dirigenza e team di docenti si pongono quotidianamente nella prassi della didattica.
Bisogna che i ragazzi abbiano esempi positivi concreti di vita da emulare per lo spirito di sacrificio e lo stile di vita sano, che Gaetano Monachello impersona quale orgoglio palmese”.