Crocetta frena e prende tempo

Dopo l’ultimatum di Crocetta, dei giorni scorsi, ai partiti affinché indicassero i nominativi dei possibili Assessori regionali, oggi ritorna sui suoi passi e prende tempo.
Troppi veti incrociati, pochi i posti in Giunta per i tanti partiti e partitini che rivendicano spazio e certezza.
Non è facile “far quadrare i conti”, infatti, il presidente Crocetta, si vocifera, vorrebbe lasciare fuori il Psi, appunto, per creare più spazio nella futura Giunta regionale.
Dopo l’indicazione formale del Psi sul nome di Giovanni Di Giacinto come futuro assessore, sembra che Crocetta ci stia ripensando.
Nel mentre, il Pd chiede sette assessori e Crocetta è disposto a concederne solamente cinque o al massimo sei, mentre il Pdr-Sicilia Futura di Totò Cardinale ne ha indicato uno, ma in molti pressano per arrivare a due.
Ma ad alzare la voce sono anche gli eredi del movimento di Lino Leanza, Sicilia Democratica, i quali rivendicano un posto in Giunta.
Dunque, una situazione di impasse politica che si spera possa essere sbloccata nei prossimi giorni.