Licenza FIGC all’Esseneto, Giovanni Amico: “Mi dispiace non aver potuto fare di più”

L’Akragas ottiene la licenza in deroga per poter giocare le gare casalinghe all’Esseneto, sebbene ancora sprovvisto di impianto di illuminazione.
La decisione, adottata nel primo pomeriggio di oggi, non ha però potuto evitare l’ultima “trasferta” a Trapani dove domani si giocherà il recupero della seconda giornata di campionato. Al “Provinciale” arriverà il ripescato Monopoli del bomber agrigentino Gambino.
Sull’ottenimento della licenza, interviene con un post sul proprio profilo Facebook, l’assessore allo sport Giovanni Amico.
“La decisione odierna della Commissione Infrastrutture del sistema delle licenze FIGC e’ a mio avviso un ottimo risultato” – scrive Amico. “Fino al mese di giugno 2015 – prosegue – festeggiavamo la lega pro con l’amarezza e la rassegnazione di dover disputare il campionato fuori casa. Alla fine del mese di luglio avevamo già avviato una interlocuzione con FIGC e Lega Pro per arrivare al risultato di oggi. In mezzo lavori in economia, lavori in affidamento con gara, lavori offerti da volontari tifosi staff e squadra. Materiali offerti da aziende di Akragas… Cancelli, ringhiere, sala stampa, tribuna stampa, spogliatoio arbitro donna, bagni, sala antidoping, sala GOS, videosorveglianza, sistemazione tribune, coloriamo l’esseneto, Corse contro il tempo per il ripristino delle condizioni di sicurezza nella cintura intorno lo stadio, pali, baracche etc. Infine 4 livelli di verifica: commissione pubblici spettacoli, licenza PS, Lega Pro e FIGC.
Risultato: siamo qui a non poter godere appieno del risultato perché per mercoledì non si fa in tempo senza l’ok dell’avversario e il Monopoli non intende trasferirsi ad Agrigento. Mi dispiace non essere riuscito a fare ancor più e meglio di così riuscendo magari a giocare al tempio gia da domani ma ho fatto quel che ho potuto e il risultato mi soddisfa… E non prendiamocela con il Monopoli” conclude Amico.