Il consigliere comunale di Agrigento, Giovanni Civiltà, interviene nel merito della recente opera di valorizzazione del bastione di via Crispi.

giovanni civiltàCiviltà afferma: “Ad Agrigento nell’ottobre 2013 si è speso circa un milione di euro per recuperare e ricostruire il muro in calcarenite lungo via Crispi fino alla Banca d’Italia. È stato un intervento di recupero e di conservazione, che, oltre a restituire al muro il suo antico splendore, ha consentito, con un’ attenta opera da museo, di rendere più gradevole tutto il sito a ridosso del Viale della Vittoria. Però l’opera, costata alla collettività migliaia di euro e l’unica a non essere stata onorata dal taglio del nastro da parte degli amministratori locali, può essere apprezzata solo durante il giorno perché priva di adeguata illuminazione.

Ecco perché, appresa la volontà manifestata dall’ amministrazione Firetto di recuperare il decoro urbano riqualificando piazze e monumenti, e data la disponibilità di fondi per produrre progetti utili alla collettività, proporrò agli uffici di pianificare i lavori per la realizzazione di un impianto di illuminazione artistica, con luce led a basso consumo energetico, studiato in modo da garantire un’adeguata valorizzazione notturna del pregevole manufatto”.