L'”Eco dei canti” pervade la Valle,

bbfbe28ca6fb02fff9f668ddc49474d4556b711bIl 21 Agosto 2015 alle ore 21,00, con ingresso libero dalla biglietteria del Tempio di Giunone, Maria Russel presenta il concerto dal titolo “ECO DEI CANTI”.

Nel corso del concerto di Maria Russel, accompagnata da Francesco Tringali (voce, chitarre classica ed acustica), Naomi Messina (ballerina e coreografa) e dalla voce del poeta Giuseppe Cardello, si assisterà ad un viaggio che l’Artista compie nelle profondità della cultura, nella memoria dei grandi poeti siciliani che illuminano il passato e il presente.

Poesie scritte in epoche lontane tratte dalla raccolta del Favara, di Giuseppe Pitrè, di Lionardo Vigo e che per opera del popolo dal 1500 fino ai giorni nostri e grazie a Rosa Balistreri e a Otello Profazio , sono diventate delle opere d’arte.

Maria ha origini siciliane, dello stesso paese da cui proveniva Rosa Balistreri, Licata.

Ed è il richiamo e l’attaccamento per la sua terra che hanno spinto Maria a ripercorrere questo emozionante viaggio artistico dove esplora spazi musicali nuovi con sensibilità e cura; chi l’ascolta capisce la sua voglia di dire, di narrare alla gente, di cantare speranza a tutti ma soprattutto ai giovani che non hanno conoscenza della cultura e della tradizione perché il ritmo della vita di oggi tende a farci perdere le tracce del nostro passato che invece non dovremmo mai dimenticare.

In “ecoDeicanti” Maria presenta un concerto di canzoni e poesie della tradizione siciliana: canti d’amore, di carcere, di ribellione e lavoro, dolci ninna nanne e strepitose tarantelle che invitano alla danza e poesie di grandi poeti di ieri e di oggi.

Alcune canzoni del repertorio: Mi votu e mi rivotu, A Curuna, Cu ti lu dissi, Quantu basilcò,Che tempu fa allu paisi, La siminzina,’U cunigghiu.