Marcolin: “Agrigento come Akragas: col turismo tornerà la perla del Mediterraneo”

Il candidato sindaco Marcolin della lista noi con Salvini ha espresso alcune considerazioni su Agrigento e sul su futuro che riportiamo: “Agrigento ha un patrimonio incredibile: mare, sole, beni archeologici, cultura e una tradizione millenaria. Conosco realtà che hanno molto meno, per non dire nulla, eppure basano la loro economia sul turismo. Il turismo è il futuro di Agrigento. La gente dovrà ambire a visitare la Valle dei Templi, ma non solo, sistemando il centro storico, abbellendo la città e rilanciando via Atenea, quello che oggi è un turismo mordi e fuggi dovrà diventare stanziale. Si dovranno migliorare e potenziare i collegamenti con i quartieri. San Leone dovrà essere il gioiello della città, Villaggio Mosè e via Atenea i polmoni commerciali. Lavoreranno bus navetta, guide turistiche, ristoranti, negozi, b&b. Faremo invidia al mondo, riporteremo Agrigento ai fasti di 2.500 anni fa quando era il porto più bello e trafficato del mediterraneo e la città splendeva di luce propria e gli agrigentini torneranno ad essere orgogliosi. Mi sto già adoperando e contattando operatori e personalità di vari settori proprio per farmi trovare pronto il giorno che vincerò le elezioni. Il riscatto per Akragas, oggi, Agrigento è vicino”.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow Me!