“L’obiettivo non potrà essere soltanto il recupero della normalità, ma dovremo guardare oltre, alla riconquista della bellezza e all”erogazione di servizi per i residenti.
L’estensione del territorio comunale e la sua configurazione stellare non possono rappresentare difficoltà di gestione ordinaria per chi ha esperienza e contezza diretta dei problemi” afferma il candidato sindaco di Agrigento, Lillo Firetto. In questi ultimi giorni Firetto ha intensificato gli incontri con i cittadini dal centro storico ai quartieri: Villaseta, Monserrato, Fontanelle, Villaggio Mosè, Cannatello, Zingarelli, Giardina Gallotti, Montaperto San Leone, via Dante, via Manzoni, via Callicratide, via Imera, via San Vito, Calcarelle Quadrivio Spinasanta. “Poiché l’amministrazione sarà messa nelle condizioni di gestire puntualmente l’ordinario : spiega -, ci occuperemo di assicurare interventi straordinari di rifacimento del manto stradale, realizzazione o recupero dei marciapiedi, cura e sistemazione delle aree destinate a verde pubblico, ripristino o potenziamento degli impianti di illuminazione pubblica e, ove necessario, tinteggiatura di corrimano o inferriate. La “città della bellezza” non è un sogno, perché viviamo in un luogo straordinario: ma questa bellezza dobbiamo vederla tutti, farla emergere, curarla, esaltarla, rispettarla, ed offrire, ciascuno di noi, per quanto possibile, un contributo per mantenerla”.