La Nuoto Agrigento campione regionale per la terza volta

Si è tenuta domenica 17 maggio nella Piscina di Favara la finale del Campionato Regionale MSP.

La competizione è iniziata nel mese di ottobre ed ha visto la partecipazione di numerose squadre da tutta la Sicilia che si sono date battaglia durante le 6 tappe del Campionato, ognuna delle quali ha permesso ad ogni squadra di accumulare dei punti validi per la classifica finale. Il Campionato, sapientemente organizzato dal delegato nazionale MSP Carlo Dessì, è culminato quindi nella tappa di domenica scorsa con l’assegnazione del Trofeo alla squadra Campione Regionale. Anche quest’anno, per il terzo anno di fila, la coppa è stata alzata al cielo dalla A.D.P. Nuoto Agrigento.

La squadra agrigentina, allenata dal coach Davide Dessì, è riuscita ancora una volta a piazzarsi al primo posto della classifica regionale, mettendo dietro blasonatissime squadre come la Aquarius Trapani che si è piazzata al secondo posto e la Marsala Nuoto che ha completato il podio. La Nuoto Agrigento ha totalizzato ben 2469 punti (record della manifestazione) staccando di oltre 90 punti la seconda classificata.

E’ stato un successo clamoroso quello della squadra biancazzurra, che contro ogni aspettativa, è riuscita a confermarsi campione regionale per la terza stagione consecutiva, dimostrando il livello altissimo del proprio gruppo e dello staff tecnico. Questo campionato, inoltre, negli ultimi anni ha raggiunto numeri uguali al campionato della Federazione Italiana ed anche le squadre partecipanti sono squadre di enorme rilievo nel panorama federale e questo da ancora più valore al clamoroso risultato raggiunto dalla Nuoto Agrigento.

Enorme soddisfazione è stata espressa dal Presidente Carlo Dessì che ha commentato: “Siamo riusciti a portare a casa l’ambitissimo Trofeo per il terzo anno. Devo dire che questa volta è stato davvero difficile. Faccio i miei complimenti, in qualità di Presidente della squadra vincitrice ed anche di delegato nazionale per il nuoto a tutte le società partecipanti che hanno saputo lottare con caparbietà e che fino all’ultimo minuto ci hanno conteso la vittoria finale”. Non dimentichiamo che la Nuoto Agrigento è riuscita a centrare questo primo posto, nonostante partisse, in questa finale, dal secondo posto. La squadra agrigentina è riuscita a superare e distanziare, nell’ultima tappa, l’Aquarius Trapani (squadra che, per renderlo noto ai non addetti ai lavori, rappresenta una delle Società più blasonate in tutta l’isola e che raccoglie atleti provenienti da tutta la Provincia di Trapani). E’ stata quindi un successo la tappa di domenica, nella quale gli atleti agrigentini hanno portato a casa 73 medaglie.

Nel dettaglio:
ORO: Cimino Nadine (2), Andrea D’Agostino (2), Salvatore Oliva (2), Sofia Marche (2), Flavio Sciortino (2), Alexia Lenea (2), Giuseppe Mantione (2), Giuseppe Montalbano (1), Mauro Urso (1), Giorgia Mori (2), Davide Portera (1), Sofia Soldani (1), Andrea Capostagno (1), staffetta B maschi (Montalbano, Salemi, Milioto, Ojeda), staffetta A maschi (Sciortino, Montalbano, Capostagno, Urso), staffetta ragazze (Cimino, Mori, Lenea, Taffari), staffetta ragazzi (Lucenti, Mantione, Cimino, D’Agostino), staffetta assoluti femmine (Cimino, Bellassai, Mori, Lenea), staffetta assoluti maschi (Portera, Oliva, D’Agostino, Cimino).

ARGENTO: Matthias Cimino (2), Giulia Ojeda (1), Sofia Soldani (1), Andrea Capostagno (1), Mauro Urso (1), Federica Bellassai (1), Davide Portera (1), Davide Greco (1), Kristian Lucenti (1), staffetta B femmine (Marche, Soldani, Liotta, Giugno), staffetta A femmine (Marche, Lenea, Giugno, Taffari).

BRONZO: Claudia Scrudato (1), Kristian Lucenti (1), Salvatore Nina (1), Vincenzo Salemi (1), Davide Greco (1), Flavia Trupia (1), Joan Ojeda (1), Francesca Taffari (1), Giuseppe Montalbano (1), Federica Bellassai (1).

Oltre all’incredibile numero di medaglie ed alla coppa finale, la Nuoto Agrigento ha portato a casa anche 3 nuovi record regionali MSP. Gli atleti di Davide Dessì, infatti, sono riusciti a conseguire delle prestazioni cronometriche di assoluto livello. Il primo record è stato fatto registrare da Nadine Cimino nei 50 stile libero ragazze.

E’ arrivato poi il record di Alexia Lenea nei 100 dorso es.A femmine e subito dopo quello di Mauro Urso nei 100 dorso es.A maschi. Grandissima soddisfazione è stata espressa dall’allenatore Davide Dessì che al termine della manifestazione ha commentato: “Alzare al cielo il Trofeo per il terzo anno di fila è stata un’esperienza ancora una volta emozionante ed indimenticabile. Il valore di questa vittoria è ancora più alto, visto che siamo riusciti a mettere dietro una squadra come l’Aquarius Trapani, che sembrava davvero imbattibile. Sono estremamente felice e soddisfatto”.

Queste sono state le parole del giovane coach agrigentino che ha festeggiato al termine della manifestazione con un giro trionfale della piscina culminato con un tuffo in acqua insieme a tutti gli atleti. Grande gioia è stata espressa anche dagli istruttori che hanno seguito la squadra nelle varie tappa: Giovanni Interlici, Susanna Alfano, Giuseppe Strano e Valerio Russo.