Asp Palermo. Potenziata assistenza sanitaria nelle Pelagie

In funzione il servizio di logopedia.

L’Asp di Palermo potenzia l’assistenza sanitaria nelle Pelagie. E’ stato attivato ed è già a disposizione dei cittadini di Lampedusa un servizio di logopedia, mentre, dopo la procedura selettiva, dal prossimo primo giugno saranno a lavoro a tempo pieno nel poliambulatorio dell’Isola una ginecologia ed una pediatra.

Asp in Piazza Lampedusa2Sono alcuni dei provvedimenti adottati dal direttore generale dell’Azienda sanitaria del capoluogo, Antonio Candela, nell’ambito del progetto di potenziamento dell’assistenza sanitaria nelle Pelagie. Inoltre dal 15 giugno un’infermiera sarà in servizio a tempo pieno nel Presidio sanitario di Linosa e nelle prossime settimane si ultimerà la procedura selettiva di un dirigente medico di “Organizzazione dei servizi sanitari”.

“Vogliamo fornire una risposta concreta alla domanda di salute degli abitanti delle Pelagie – ha sottolineato Candela – per la prima volta saranno in servizio a tempo pieno nel poliambulatorio di Lampedusa una ginecologa ed una pediatra che potranno fornire un servizio dedicato alla popolazione residente, ai turisti ed eventualmente anche ai migranti che dovessero sbarcare nell’isola. E’ l’ennesima risposta concreta a quella che consideriamo una comunità centrale nella politica aziendale dell’Asp di Palermo. Continuando un progetto avviato lo scorso anno, a giugno saremo a Lampedusa anche con i nostri veterinari per proseguire – in collaborazione con le associazioni animaliste e l’amministrazione comunale – la lotta al randagismo attraverso una campagna di sterilizzazione dei cani senza padrone”.

Candela ha annunciato il potenziamento dell’assistenza sanitaria nelle Pelagie, a margine di “Asp in Piazza”, manifestazione itinerante sulla prevenzione che oggi e domani fa tappa a Lampedusa. A bordo di 4 camper ed all’interno di 10 gazebo, sono state 482 le prestazioni effettuate dagli operatori dell’Azienda sanitaria a Piazza Brignone.

Domani (mercoledì 20 maggio) dalle ore 10 alle 18 “Asp in Piazza” darà ancora la possibilità ai lampedusani di usufruire di una lunga serie di prestazioni:1. Screening del cancro alla mammella (mammografia); 2. Screening del tumore al colon-retto con distribuzione del sof test per la ricerca del sangue occulto nelle feci; 3. Screening del cervicocarcinoma; 4. Screening del diabete e dei fattori di rischio cardiovascolari (in collaborazione con l’Associazione Medici sportivi e con l’Associazione ‘Danilo Dolci’); 5. Prevenzione cardiologica (elettrocardiogramma); 6. Prevenzione del tumore alla tiroide (ecografia); 7. Prevenzione della BCPO-Broncopneumopatia cronica ostruttiva; 8. Prevenzione del melanoma (visita dermatologica); 9. Prevenzione dell’abuso di alcol nei giovani; 10. Consultorio familiare (promozione del percorso nascita e quaderno della gravidanza, promozione della salute sessuale e riproduttiva di giovani ed adolescenti); 11. Servizi all’utenza (scelta e revoca del medico di famiglia, informazioni su richieste di invalidità, Assistenza domiciliare integrata, esenzione ticket per reddito); 12. Il camper dei veterinari dell’Asp assicurerà, nell’ambito della lotta al randagismo, la “microchippatura” gratuita dei cani.

Per ogni cittadino che si sottoporrà agli screening, così come viene fatto in ospedale, verrà redatta una cartella clinica. In caso di test positivo, l’utente sarà avviato ad un percorso programmato e pianificato di approfondimento diagnostico e terapeutico del tutto gratuito, nel rispetto di rigorosi indicatori di qualità previsti a livello nazionale e internazionale.

L’accesso a tutti i servizi è gratuito, diretto e senza necessità di ricetta o prenotazione