L’ambientalista Fontana con Firetto: chi l’avrebbe mai detto

Di Gerlando Gandolfo

È Mimmo Fontana, presidente regionale di Legambiente, il primo degli assessori designati dal candidato sindaco Lillo Firetto.
“Con Fontana, persona di riconosciute competenze e capacità – spiega Firetto – la squadra si caratterizza con una componente ambientalista per riuscire a comunicare l’idea che abbiamo di Agrigento: un progetto condiviso che la riesca a connotare, non soltanto quale città della Valle dei Templi, ma quale città della bellezza e città ecosostenibile”.

Fontana quindi nella squadra di Firetto!
Chi l’avrebbe detto solo alcuni anni fa, quando l’ambientalista ed il sindaco empedoclino duellavano, non solo a colpi di carta bollata e di ricorsi, sulla opportunità o meno di realizzare il rigassificatore a Porto Empedocle?

Ma cosa è accaduto? Mimmo Fontana ha cambiato idea sul rigassificatore?
Ma no. Ci mancherebbe altro: Firetto ha solo giurato che il rigassificatore non si farà più e lui, segretario regionale di Legambiente, si è fidato della parola dell’ex sindaco di Porto Empedocle. E c’è da credere che Firetto la manterrà.
Anche perché “A’ Marina”, per Firetto, ormai è alle spalle, appartiene al passato: quella Valle dei Templi – “dimenticata” e trascurata assieme gli agrigentini quando il rigassificatore rappresentava per il sindaco di Porto Empedocle una priorità da realizzare ad ogni costo – diventa, ora che è candidato a sindaco di Agrigento, anche strategicamente una priorità, un bene da tutelare.
Meglio così. Meglio tardi che mai.