L’Akragas ad un passo dalla Lega Pro, superata la “formalità” Orlandina

L’Akragas supera con facilità l’ostacolo Orlandina e, grazie al pari tra Agropoli e Rende, questa sera è ad un solo punto dalla matematica promozione in Lega Pro.

L’incontro è terminato con il risultato di 8 a 1 per i biancazzurri, ma gli applausi per gli ospiti, martoriati da un campionato che li ha relegati a vittime sacrificali della domenica per chiunque li incontrasse, non sono mancati. Una società, quella messinese, che ha onorato il torneo fino all’ultima giornata e che sicuramente, con qualche innesto, il prossimo anno potrà dire la sua nel campionato di Eccellenza.

E’ stata una partita caratterizzata da un primo tempo blando, sbloccato dal bomber Meloni (che segnerà una tripletta) e da un secondo tempo più pimpante dove anche gli ospiti hanno avuto la soddisfazione di segnare la rete della bandiera.

Unica nota stonata della domenica, l’infortunio occorso a Filippo Tiscione, uscito anzitempo per un colpo al costato e costretto a sottoporsi ad una radiografia per valutare l’entità del danno.

Tifosi in delirio per tutta la durata del match, veri protagonisti di una giornata che aveva ben poche emozioni da regalare.

Al termine, bagno d’applausi per tutti e testa alla prossima trasferta di Villa San Giovanni. Domenica basterà un pari per dare il via alla festa.

IL TABELLINO

Akragas 8
Orlandina 1

Akragas: D’Alessandro (26’ st Evola), Dentice, Pellegrino (14’ st Terminiello), Bonaffini, Vindigni, Chiavaro, Tiscione, Perrone (1’ st Risolo), Meloni, Savanarola, Catania. In panchina: Baiocco, Arena, Buccheri, Longoni, Trofo, Dezai. All. Feola

Orlandina: Taranto, Mangano, Avella, Vommaro, Anelli, Del Mastro, Paolino, Giampietruzzi, Vitanza (20’ st Loghin), Di Giglia, Zingales (22’ pt Ibnorida)

Arbitro: Valentina Garoffolo di Vibo Valentia

Reti: 6’ pt, 12’ st, 37’ st Meloni (A), 9’ st, 26’ st Catania (A), 20’ st Vindigni su rigore (A), 21’ st Tiscione (A), 29’ st Savanarola (A), 31’ st Vommaro (O)