Crolli infrastrutture in Sicilia, Gallo interroga Delrio

Il deputato nazionale e vice coordinatore regionale di Forza Italia, Riccardo Gallo, ha presentato una interrogazione al ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, a seguito del crollo del pilone al chilometro 61 dell’autostrada A19 Palermo – Catania, tra gli svincoli di Scillato e Tremonzelli, e della chiusura, da ormai un mese, del viadotto Morandi (o Akragas) ad Agrigento per presunte precarietà di sicurezza.

“Si tratta – afferma Gallo – di una condizione di estrema gravità in Sicilia, non solo per le difficoltà legate alla viabilità ma anche, e soprattutto, per le conseguenze economiche connesse al settore dell’autotrasporto già pregiudicato in Sicilia da un territorio storicamente penalizzato dalle carenze infrastrutturali, sia stradali che ferroviarie. Peraltro, anche i percorsi stradali alternativi sono del tutto inadeguati.

Il Ministro risponda su quali misurecedimento viadotto scorciavacche (2) intenda intraprendere al fine di ripristinare in maniera efficiente e adeguata i collegamenti stradali interrotti, e se ritenga opportuno introdurre subito misure di agevolazione fiscale, anche attraverso l’esonero del pedaggio autostradale lungo la tratta Messina – Palermo. e potenziare i collegamenti ferroviari tra Catania e Palermo nonché verso Agrigento, meta importante dei visitatori turistici”.