Licata, sostegno del consiglio comunale agli agricoltori

Anche il Consiglio comunale di Licata, intervenendo per bocca del suo massimo esponente, Saverio Platamone, si associa al grido d’allarme lanciato da Paolo Iacopinelli dopo i ripetuti raid vandalici perpetrati a danno degli agricoltori e per i ripetuti atti delinquenziali registrati anche in città.

“A nome di tutto il Consiglio comunale – sono le parole di Platamone – voglio esternare la nostra vicinanza all’intera categoria degli agricoltori e produttori agricoli, degli operatori economici e dei singoli cittadini che sono stati presi di mira dai soliti ignoti. Non è possibile tollerare un simile stato di cose, guardare inermi a quanto avviene accanto a noi e a danno di chi, con non indifferenti sacrifici anche di natura economica, vede vanificati i propri sforzi. E nell’esternare una ferma condanna a quanto accaduto, desidero assicurare la disponibilità dell’intero Consiglio comunale, ad appoggiare qualsiasi iniziativa i nostri produttori agricoli e cittadini in genere desiderano suggerire o mettere in campo per la tutela dei loro diritti e la salvaguardia dei propri interessi. Disposto anche a scendere in piazza assieme a loro e a condividere i passi già portati avanti dal Commissario Straordinario del Comune, on. Maria Grazia Brandara, al cospetto del Prefetto e delle Forze dell’Ordine, affinchè potenzino uomini e mezzi, per assicurare una maggiore tutela del territorio e dei suoi cittadini”.