Home Politica Forza Italia, una Babele. Nessuno però replica Toti

Forza Italia, una Babele. Nessuno però replica Toti

237 views
0

Forza Italia, sempre più Torre di Babele.
E’ un replicare continuo che sta mettendo tanti big o presunti tali l’uno contro l’altro. E non è certo un bel guardare.
Al centro del caos esploso in Forza Italia c’è l’accordo con il Pd siglato dal deputato agrigentino Riccardo Gallo, che parteciperà alle primarie di “Agrigento 2020” con un proprio candidato, Silvio Alessi.

A dare il via alla danze è il coordinatore regionale in Sicilia di Forza Italia Vincenzo Gibiino che sconfessa Riccardo Gallo che naturalmente replica stizzito
Ancora Gibiino che replica a sua volta a Gallo che ri-replica.

E’ la volta anche di Giovanni Occhipinti vice presidente di Forza Italia in Sicilia al quale replica Mauro. E sono soltanto gli ultimi.
Sì perchè ci prima c’erano stati il capogruppo all’Ars Marco Falcone, Saverio Romano, Francesco Scoma, Stefania Prestigiacomo, Giuseppe Ruvolo …
E ce ne scordiamo sicuramente qualcuno.

Ma ciò che per certi versi sorprende è il fatto che le repliche sono a dir poco irrispettose, anche offensive. Spesso si ricorre, appunto, a stoccate irriguardose e per giunta vengono lanciate accuse farcite anche da pesanti insinuazioni.
Come se non si trattasse di esponenti politici che appartengono – almeno questo dicono – allo stesso partito. Ognuno sembra per conto suo, non ci sono guide e piloti che portano alla stessa meta, che lottano per perseguire gli stessi obiettivi.

C’è per esempio Gallo che accusa Gibiino di non sapere cosa sia la politica, insinuando che il coordinatore regionale di Fi – tragendo e tramando contro il partito – stia per consegnare il simbolo di Forza Italia ad Angelino Alfano.

C’è poi – questa è bella – il senatore Giovanni Mauro che a proposito di quanto dichiarato da Occhipinti, vice presidente di Forza Italia in Sicilia, inizia la propria replica in questo modo: “Occhipinti chi?”.

Ma se non sa chi sia Occhipinti perché replicare con un lunghissimo comunicato? Prima dice di non sapere da dove sia venuto fuori questo Occhipinti, ma poi lo si legittima con un nota dedicata quasi tutta ad “Occhipinti, chi?
E a proposito di “Occhipinti, chi? un’ultima annotazione: tutti si replicano, pesantemente, a vicenda.

Ma nessuno si è permesso di esclamare: “Toti, chi?
Già, nessuno ha replicato al consigliere di Berlusconi che ha sconfessato Gallo e l’intesa con il Pd.
Chissà perchè. E più facile prendersela con Occhipinti.O no?