Lampedusa in emergenza trasporti e rischio ordine pubblico

Il Comune di Lampedusa e Linosa è costretto a prendere atto della inadeguatezza di Compagnia delle Isole nella coperture del servizio di continuità territoriale per le isole minori.

Tale insufficienza, oltre ai danni causati alle isole Pelagie, si è ripercosso su Pantelleria, privata quindi temporaneamente della M/T Pietro Novelli dirottata in via emergenziale su Lampedusa e Linosa. Il Sindaco Giusi Nicolini prende atto, con rammarico, del disagio causato al collega Salvatore Gino Gabriele Sindaco di Pantelleria. Visto l’obbligo che Compagnia della Isole ha di fornire una nave di scorta che possa garantire la continuità territoriale come previsto da convenzione, il Comune di Lampedusa e Linosa, nella persona del Sindaco Giusi Nicolini, invita l’amministrazione comunale di Pantelleria a non ingaggiare una inutile guerra tra poveri e unire le forze nel tentativo di risolvere le difficoltà che Compagnia delle Isole causa alle rispettive economie insulari.

La catena di disservizi, e la conseguente sospensione di pubblico servizio menzionata dal Comune di Pantelleria in una comunicazione con data odierna rivolta all’Assessorato Regionale dei Trasporti, ha avuto origine a causa di un guasto ad uno dei motori della M/T Sansovino che ha impedito l’approdo della suddette il giorno 8 marzo c.a. nel porto di Lampedusa. La stessa nave, causa avverse condizioni meteo marine, aveva omesso la partenza per quattro giorni consecutivi e precedenti al guasto. Rappresentando la M/T della Compagnia delle Isole l’unico vettore di continuità territoriale sul quale viaggiano merci di prima necessità, rifiuti, passeggeri, trasporti speciali e il prodotto ittico della marineria pelagica, il Comune di Lampedusa e Linosa è stato costretto a richiedere un immediato ripiego che scongiurasse un ingente danno economico e conseguenti disordini con motivi di ordine pubblico sulla maggiore delle isole e sulla minore Linosa già isolata da otto giorni.

Ad oggi non è stato comunicato al Comune di Lampedusa e Linosa quando la Compagnia delle Isole sarà in grado di coprire la continuità territoriale dovuta alle isole Pelagie né con quale M/T. Non è chiaro neanche se la mancanza di disponibilità di una adeguata nave di scorta si ripercuoterà ancora con ulteriore disagio su Lampedusa e Linosa e/o su Pantelleria. Viste le premesse, e i precedenti, il Sindaco Giusi Nicolini ha nuovamente interrogato l’Assessorato Regionale ai Trasporti Infrastrutture e Mobilità diretto da Giovanni Battista Pizzo circa una repentina e definitiva risoluzione del problema che Compagnia delle Isole causa alle isole minori in questione pretendendo che la Regione Sicilia imponga il rispetto della convenzione di affidamento del servizio pubblico. “Bisogna unire le forze in questa battaglia per affrancare le nostre isole dall’isolamento – dichiara il Sindaco Nicolini – tenendo conto che le Pelagie sono le uniche isole siciliane a non fruire di servizio pubblico regionale, sono le più lontane e le più disagiate”